GRUGLIASCO, RIPARTITA LA STAGIONE DELLA PALLACANESTRO

DALLA SOCIETA’ PALLACANESTRO GRUGLIASCO
GRUGLIASCO – Giro di boa per la stagione della Pallacanestro Grugliasco dopo le brevi vacanze natalizie. Una stagione fino a qui soddisfacente per tutti i gruppi e caratterizzata da tanti cambiamenti a livello societario e tecnico. Il presidente Stefano Nalesso ha cambiato molto, dando atto a una vera e propria piccola rivoluzione sia dal punto di vista dello staff tecnico, sia adoperandosi insieme al comune di Grugliasco per la ristrutturazione del PalaLevi e la successiva omologazione del campo per il campionato di C Silver, nel quale è impegnata la prima squadra.
Sul fronte del settore giovanile le due squadre di età maggiore, Under 20 e Under 18, guidate dal neo responsabile tecnico Andrea Spampinato e dal coach Andrea Antoniotti, stanno lottando per le prime posizioni nei rispettivi campionati e per il conseguente passaggio al girone finale. Si tratta di due gruppi molto coesi, tecnicamente e fisicamente pronti a garantire un futuro prossimo anche in ottica prima squadra.
L’under 14, guidata da Stefano Mancini e Alessandro Belluco, dopo una partenza non semplice legata alle tante novità nel roster, è riuscita ad inanellare buoni risultati e stabilizzarsi al secondo posto nel proprio girone. Buona prima parte di stagione anche per l’Under 13 èlite di Elisa Partipilo e del suo assistente Luca Branconi, inseriti nel girone probabilmente più competitivo del Piemonte, stanno vendendo cara la pelle, dando la possibilità anche a giocatori di un anno più giovani di affacciarsi alla “pallacanestro dei grandi”, mentre il gruppo Under 13 CSI è al momento ancora imbattuto.
Il responsabile del settore giovanile Andrea Spampinato commenta così i risultati fino a qui raggiunti: “Siamo molto soddisfatti della prima parte di stagione, oltre ai buoni risultati i ragazzi stanno lavorando con impegno in tutte le categorie, grazie al lavoro di uno staff tecnico giovane, preparato ed entusiasta che sono felice di guidare. Sono sicuro che la collaborazione con le società partner del progetto BBALL e il grandissimo lavoro del nostro settore minibasket daranno la spinta in più per crescere ulteriormente. Per noi questo è  un po’ “l’anno zero” su cui costruire un grande futuro, ma oltre ai risultati sul campo, sicuramente importanti, quel che più ci interessa è che i nostri ragazzi possano crescere in un ambiente positivo e dove possano divertirsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *