GLI IMPIANTI ZIGOMATICI: CHE COSA SONO E QUANDO VENGONO UTILIZZATI

Gli impianti zigomatici sono protesi mediche che inserite all’interno dell’osso consentono di sostituire i denti mancanti. A differenza degli impianti tradizionali che fissano il supporto all’osso mascellare, gli impianti dentali di tipo zigomatico possono essere inseriti senza aggiunte o rigenerazione dell’osso.

Questa tipologia di impianti dentali con poco osso evitano, quindi, il prelievo dell’eventuale materiale osseo autologo e la conseguenza dei punti di sutura. Per effettuare questo tipo di operazione di implantologia dentale bisogna rivolgersi a dei professionisti. Nel capoluogo piemontese, nella fattispecie, si registra la presenza di centri di eccellenza come Happy Smile un centro odontoiatrico specializzato in impianti zigomatici e molto altro.

Quando utilizzare gli impianti zigomatici

È necessario ricorrere agli impianti zigomatici nel caso in cui il paziente presenta l’edentulismo ovvero la mancanza totale o parziale dei denti. La patologia, che si distingue in parziale o totale, comporta conseguenze non solo sul lato estetico della persona ma anche sulla salute generale. Malocclusione dentale, perdita di osso, mancanza di stabilità, mal di testa e danni masticatori sono solo alcuni degli effetti che può causare la patologia.

Il riassorbimento dell’osso avviene, anche, in seguito all’utilizzo di protesi rimovibili, per motivi di vecchiaia e a causa della parodontite (infiammazione dei tessuti che circondano e sostengono i denti).

Gli impianti zigomatici possono, quindi, divenire la soluzione ideale quando:

1) Non si può ricorrere alla ricostruzione ossea attraverso la chirurgia.
2) L’osso ha uno spessore tale che non consente l’inserimento di un impianto classico.
3) Nell’osso non sono presenti le basi di ancoraggio sufficienti per l’inserimento di un impianto tradizionale.

Gli impianti zigomatici consentono di evitare l’innesto dell’osso: operazione molto più complessa che
presuppone il prelievo del tessuto da una parte del corpo.

In tutti questi casi diventa fondamentale affidarsi a degli esperti nel settore che, occupandosi da anni di
queste problematiche, possono trovare la soluzione adeguata per il paziente. Grazie alle informazioni
raccolte gli esperti di Happy Smile potranno essere in grado di pianificare al meglio il lavoro.

Impianti zigomatici: l’intervento

L’intervento per l’inserimento degli impianti zigomatici ha una durata di circa due – tre ore. L’operazione, se si utilizza la tecnica narcotica, viene eseguita in sala mentre se si procede attraverso la sedazione del farmaco indotta in sala chirurgica. Per la peculiarità e l’importanza dell’intervento stesso è, quindi, fondamentale che il paziente si rivolga a una clinica odontoiatrica specializzata in grado di risolvere ogni tipo di problemi dentali a 360 gradi.

Prima di eseguire l’operazione gli specialisti di impianti zigomatici a Torino di Happy Smile, ad esempio, dovrà far effettuare al paziente una serie di esami preventivi, tra cui una lastra, una rilevazione delle impronte delle arcate superiori e inferiori e una cera di masticazione. Solo dopo si potrà eseguire una TAC tridimensionale sulla quale si realizzerà un modello stereolitografico della struttura ossea.

L’inserimento degli impianti dentali di tipo zigomatico presuppone l’innesto di quattro o più viti di titanio all’interno dell’osso della mascella. Successivamente si procede con il collegamento dell’arcata dentale
funzionale per restituire la completa efficienza della masticazione.

L’intervento effettivo avviene attraverso i seguenti step:

1) Scheletrizzazione ossea: sollevamento dei tessuti molli.
2) Esposizione dell’osso zigomatico.
3) Adattamento delle cavità.
4) Inserimento delle fixture implantari.
5) Applicazione del provvisorio (andrà portato dal paziente per i primi tre mesi fino alla completa
guarigione della parte mucosa).
6) Realizzazione del manufatto protesico definitivo.

Controindicazioni degli impianti zigomatici

Le controindicazioni sono le stesse che si possono riscontrare nelle operazioni di implantologia tradizionale.
È tuttavia importante rivolgersi a un centro medico odontoiatrico specializzato in implantologia, con tecnologie e strumentazione all’avanguardia in grado di sopperire alle problematiche che possono verificarsi.

L’inserimento degli impianti dentali di tipo zigomatico viene sconsigliato per chi ha:

1) Una malattia del cuore.
2) Un infarto recente.
3) Una insufficienza cardiaca.
4) Una malattia immunologica.
5) Un trapianto d’organo in attesa.
6) Il diabete.
7) Gravidanza.
8) Consuma alcool e tabacco in modo eccessivo.

Durata degli impianti zigomatici

Gli impianti zigomatici hanno una durata di 10 – 15 anni variabile in base a una serie di fattori, tra cui l’usura. È importante, infatti, che il paziente una volta effettuata l’operazione da uno specialista di
impianti zigomatici mantenga uno stile di vita sano e una corretta igiene orale.

È possibile, tuttavia, dovere rimuovere gli impianti dentali in modo prematuro nel caso di fallimento dell’operazione e quando si verificano una serie di fattori:

1) Mancata o non sufficiente osteointegrazione a causa di infezioni o per l’assunzione di farmaci
cronici.
2) Errori prostetici.
3) Perimplantite (infezione batterica intorno all’impianto zigomatico).
4) Frattura dell’impianto dentale a causa della pianificazione errata, per lo svitamento o il
sovraccarico della forza masticatoria.

Mantenendo, tuttavia, uno stile di vita corretto e rivolgendosi a professionisti competenti in grado di ovviare all’insorgere di problematiche inerenti gli impianti zigomatici la durata può essere prolungata. La protesi, infatti può durare anche oltre i vent’anni.

 

CENTRO MEDICO ODONTOIATRICO HAPPY SMILE
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9-13 / 14-19
Sabato e domenica: Chiuso
PRENOTA UN APPUNTAMENTO
Tel. 800.127.937
E-Mail: segreteriasrl@happysmile.eu
Web: www.happysmile.eu

 

(Contenuto sponsorizzato)

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *