COLLEGNO E ORBASSANO, PRIMI VACCINI COVID AGLI OVER 80

dall’ASL TO3

COLLEGNO / ORBASSANO / VENARIA REALE – Sono cominciate ieri le vaccinazioni per le persone over 80 nelle sedi Asl To3 di Avigliana, Collegno, Orbassano, Pinerolo e Venaria Reale. A presentarsi nel primo giorno di convocazione sono stati in 306, mentre altri 7.700 circa verranno vaccinati a regime ogni settimana. A cominciare da oggi, si aggiungeranno via via alle cinque sedi di vaccinazione attivate ieri ulteriori dieci sedi fra poliambulatori e case della salute, distribuite su tutto il territorio aziendale: Beinasco, Cumiana, Giaveno, Grugliasco, Oulx, Pianezza, Pomaretto, Susa, Torre Pellice e Vigone.

L’intenzione di aderire alla campagna vaccinale deve essere segnalata al proprio medico di famiglia, che registra la richiesta sul portale regionale. L’appuntamento viene comunicato all’interessato oppure ad un familiare tramite messaggio ed email ai recapiti che il medico ha indicato.

Sono cinque i medici di medicina generale che hanno collaborato ieri alla prima giornata di vaccinazioni e molti altri hanno già dichiarato la loro disponibilità per le prossime sedute, mentre presso tutti i distretti è comunque ancora in corso la raccolta delle adesioni, con l’obiettivo di ottimizzare le risorse di personale Asl To3 ed aumentare la capacità vaccinale nel suo complesso, comprese le sedute dedicate al personale delle scuole e alle forze dell’ordine (1.228 vaccinazioni già effettuate per queste categorie) e quelle dedicate a chi lavora in ambito sanitario, come medici liberi professionisti, odontoiatri, informatori farmaceutici ecc.. che hanno aderito alla campagna e vengono contattati dall’azienda per l’appuntamento presso i punti di vaccinazione in ospedale a Pinerolo oppure a Rivoli.

“Per poter assicurare una presenza capillare delle sedi di vaccinazione su tutto il territorio ed agevolare il più possibile i nostri cittadini più anziani” – afferma Franca Dall’Occo Direttrice Generale Asl To3, “stiamo lavorando in stretta sinergia con le amministrazioni comunali e le associazioni di volontariato. Desidero ringraziare per la disponibilità che tutti stanno dimostrando, sia nell’allestimento e nella gestione degli accessi alle sedi sia nella logistica di supporto a coloro che, sebbene possano uscire dall’abitazione, non sono autonomi del raggiungere le sedi”.

Continua la Direttrice Dall’Occo: “Ringrazio inoltre i medici di medicina generale che stanno rispondendo alla nostra richiesta di collaborazione e tutto il personale Asl che si sta dedicando con impegno a gestire questo importante momento della campagna vaccinale, affrontando e risolvendo con professionalità le criticità organizzative e le necessità che la fascia di popolazione chiamata ad aderire in questa fase inevitabilmente presenta. La vaccinazione delle fasce più deboli, come spesso sono gli anziani, richiede la collaborazione di tutti, per essere efficiente nell’organizzazione e raggiungere il maggior numero di persone nel più breve tempo possibile. In questo contesto, lavorare in sinergia, all’interno dell’azienda e con il territorio, diventa ancor più strategico”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *