A GRUGLIASCO IL PROGETTO “RICERCA, EDUCAZIONE, SPORT” CON LE SCUOLE ELEMENTARI

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI GRUGLIASCO

GRUGLIASCO – La valutazione delle condizioni di salute degli alunni che frequentano le classi terze, quarte e quinte nelle scuole primarie grugliaschesi e percorsi di sensibilizzazione allo sport e alla pratica dell’attività fisica: questi i due principali vantaggi del progetto “ReS: Ricerca Educazione sport” presentato questa mattina durante una conferenza stampa nella sala giunta della Città di Grugliasco alla presenza del sindaco Roberto Montà, degli assessori all’Istruzione Emanuela Guarino e allo Sport Gabriella Borio, del Direttore Generale dell’Asl To3 Flavio Boraso, del responsabile del progetto per la cooperativa “Spaziomnibus” Stefano Colombi e del Presidente dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus Marcello Segre.

Il progetto si inserisce in un più ampio protocollo firmato tra Città di Grugliasco e Asl To3 su “Sport Salute” e prevede da parte dell’Asl To3 un monitoraggio sui circa duecento bambini che frequentano il triennio delle scuole primarie grugliaschesi, attraverso un’accurata visita medica con misurazione del peso e dell’altezza e l’esecuzione di alcuni esami clinici come l’elettrocardiogramma, che sarà effettuato dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus con l’ospedale mobile.

Questo studio epidemiologico consentirà di prendere in carico tempestivamente i soggetti che presentino elementi di rischio nelle proprie condizioni fisiche. Parallelamente e considerando i risultati di questo screening, la cooperativa
“Spaziomnibus” proporrà, alle famiglie che vorranno accettare, percorsi di sensibilizzazione allo sport, promuovendo sia l’offerta sportiva presente sul territorio a cura delle diverse associazioni e società, sia la possibilità di svolgere attività nei parchi cittadini utilizzando le palestre a cielo aperto.

Più in generale, il protocollo “Sport & Salute” prevede, tra le altre cose, che la Città di Grugliasco costituisca un “Coordinamento delle attività sportive” con il compito di rinforzare gli strumenti di governance e condivisione delle politiche sportive cittadine con associazioni, cittadini e istituti scolastici, valorizzi i parchi cittadini come luoghi naturali deputati alla pratica sportiva mediante il gestore dei Centri di Formazione Fisico Sportiva promuovendo attività fisica di prevenzione per la salute rivolte alla popolazione adulta e implementando forme di volontariato connesse alle attività fisico-sportive; che promuova lo sport in accordo con le istituzioni scolastiche inserendo l’offerta nel POF e avvii una collaborazione e programmazione con l’Università di Torino che realizzerà nuovi impianti sportivi dedicati a studenti e cittadini, nell’ambito dell’insediamento del nuovo polo scientifico a Grugliasco.

L’Asl To3, secondo il protocollo, oltre a sostenere il progetto di ricerca e monitoraggio “ReS: Ricerca Educazione Sport” con l’analisi di esami medici e questionari coinvolgendo il proprio personale e associazioni che già collaborano alle attività di prevenzione prenderà parte al “Coordinamento delle attività sportive” supportando la condivisione delle politiche sportive e di promozione della salute.

Questo nuovo progetto e, più in generale, l’intero protocollo che sigliamo oggi con l’Asl To3 costituiscono una risposta ai dettami di normative di livello internazionale e nazionale, ma soprattutto l’attuazione di una delle linee strategiche di questo mandato che prevede che l’Amministrazione sia sempre collettore delle proposte di attività fisico sportiva che arrivano dalle diverse realtà locali, aiutando a trasformarle in un progetto che abbia un respiro cittadino – afferma il sindaco Roberto Montà – Lo sport, infatti, non può essere inteso soltanto come divertimento oppure un passatempo, ma ha un forte valore in termini di educazione e di salute pubblica per ogni età della vita e, in particolare, per i nostri bambini. È quindi necessario il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e sanitarie per consentire la realizzazione di programmi di prevenzione per la salute, come quello che stiamo proponendo. Speriamo che siano molte le famiglie che decideranno di aderire al progetto, consentendo di sottoporre i propri figli agli esami richiesti dal monitoraggio e di coinvolgerli in attività sportive educative“.

La collaborazione con il Comune di Grugliasco ed in particolare il progetto ReS: Ricerca Educazione Sport – sottolinea il Direttore Generale dell’AslTo3 Flavio Boraso – si inserisce in uno degli ambiti di azione più importanti oggi, quello della prevenzione, in linea con il Piano Sanitario Nazionale e del Piano Sanitario Regionale. In questo caso, la sollecitazione ad una vita sana e attiva attraverso lo stimolo dello sport è rivolta ai giovani e giovanissimi e rappresenta una sfida che va colta intervenendo su più fronti, attraverso la sinergia fra enti, istituzioni e associazioni sportive e di volontariato. È questo lo scopo del tavolo di coordinamento inserito nel progetto, al quale la nostra azienda sanitaria parteciperà portando il contributo fondamentale dei propri professionisti“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *