OSPEDALE DI RIVOLI, ALLARME SICUREZZA ALL’ESTERNO: “FURTI E NESSUNA SORVEGLIANZA”

LETTERA FIRMATA
RIVOLI – sono un’infermiera che lavora presso l’Ospedale di Rivoli. Vi contatto in quanto non mi sento sicura, e penso di parlare anche a nome di altri colleghi, nel muovermi nelle zone esterne all’ospedale in cui ci sono i parcheggi, specialmente nelle ore serali/notturne. Il giorno 22/12/21, dopo il turno del pomeriggio che termina alle 23.30, uscendo da lavoro ho constato che la mia auto era stata rubata! Questo dopo poco tempo che anche ad un’altra collega era stata rubata l’auto nel parcheggio dell’ospedale. Negli anni avvengono, con cadenza costante, furti di parti di auto e danneggiamenti.
 Il parcheggio per i soli dipendenti dell’ospedale (delimitato solamente da una barra motorizzata) spesso non ha posti disponibili, specie nelle prime ore del pomeriggio, per cui bisogna lasciare le auto in parti distanti e poco o per nulla illuminate di sera all’uscita del turno di lavoro. La zona dei parcheggi, compreso quello riservato ai dipendenti, non è né custodito né videosorvegliato!
Mi chiedo se sia normale che noi operatori sanitari, in un periodo di emergenza come questo, dobbiamo preoccuparci anche di non ritrovare l’auto a fine turno di lavoro o trovarla danneggiata, come è capitato anche a me due anni fa. Sarebbe troppo chiedere di far sentire al sicuro nel parcheggio dell’ospedale chiunque vi acceda, come personale, pazienti, accompagnatori? Sara’ mai possibile implementare una qualsiasi forma di sorveglianza nelle suddette zone esterne?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *