GRUGLIASCO, PROVOCAZIONE NO VAX IN MUNICIPIO: IL GESTO DEL SINDACO

dalla CITTÀ DI GRUGLIASCO

GRUGLIASCO – Questo pomeriggio una donna non identificata ha lasciato all’ingresso del municipio di Grugliasco, in piazza Matteotti 50, un bouquet floreale con un biglietto significativo su cui c’era scritto: “In commemorazione delle violazioni subite il 28 ottobre a Trieste”. Firmato da “La Gente come noi”.

Un gesto simbolico e provocatorio molto chiaro che fa riferimento al movimento “No Green Pass” di Trieste che ha nel direttivo del neo gruppo “La gente come noi – FVG” i principali esponenti. Evidentemente qualche componente piemontese del movimento che si oppone al vaccino e al Green pass, ha pensato di lanciare un messaggio anche a Grugliasco e al sindaco si vax Roberto Montà che ha deciso di portare il mazzo di fiori al cimitero sotto la lapide dedicata a morti  grugliaschesi per Covid, installata il primo novembre, in occasione della commemorazione dei defunti e dei caduti di tutte le guerre.

Le parole del sindaco di Grugliasco Roberto Montà: “Ho pensato che il luogo migliore dove deporre i fiori fosse il cimitero della città, dove da meno di venti giorni, abbiamo installato una lapide in memoria di tutti i grugliaschesi morti dall’inizio di questa pandemia. Oggi i morti, purtroppo, continuano e se ne contano altri 69. I casi e i ricoveri continuano ad aumentare e non accetto provocazioni. Bisogna portare rispetto a chi ha pagato con la vita questa terribile pandemia. Trovo questo gesto pericoloso e disgustoso per le vittime del covid che in assenza di cure e del vaccino sono morte. Se avessero avuto il vaccino oggi sarebbero con noi. Io rispetto il diritto di queste persone a manifestare, ma loro devono rispettare i milioni di morti per mancanza di vaccini e riconoscere i provvedimenti scaturiti per tutelare la salute pubblica di ogni cittadino”.

Un gesto significativo, quello del primo cittadino grugliaschese, per ribattere a chi oggi sembra non avere rispetto per i milioni di morti per di Covid-19 nel mondo. Il gesto è stato segnalato agli organi di Polizia Locale e seguiranno delle indagini.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *