COLLEGNO, ADDIO A MATTIA: “PICCOLO GRANDE GUERRIERO, HAI SMESSO DI SOFFRIRE”

di GIANPAOLO MAFFEI (papà del piccolo Mattia)

COLLEGNO – Venerdì 17 maggio alle ore 21 il nostro piccolo, ma grande guerriero Mattia, ci ha lasciato…È volato in cielo, là dove gli angioletti come lui, sono destinati a stare … È andato via con impressa l’immagine del suo papà…Ormai da 2 giorni in coma non apriva più gli occhi e non muoveva più un arto … Oggi mentre papà gli parlava per l’ennesima volta, il piccolo monello ha aperto gli occhi. Li papino suo, ha capito che stava accadendo qualcosa di importante, infatti nel giro di qualche frazione di secondo ha emanato i suoi 2 ultimi respiri, lasciandosi poi andare verso un posto migliore, dove non c’è dolore e sofferenza…Bene lì, nella stanza un no ripetuto, ha rotto il silenzio…

Le urla lancinanti di mamma Sonia hanno fatto capire per bene cosa fosse successo…Non voglio aggiungere altro…infine dopo ore , dove papà e la mamma se lo sono preso in braccio e coccolato , stringendoselo a loro , come se fossero un’unica persona … È giunto il momento di accompagnarlo giù , dove fa freddo , nella camera mortuaria….. Un altro strazio, vedere coperto il corpicino del proprio piccolo con un lenzuolo bianco …. Si .. li ci si rende conto definitivamente, che il piccolo Mattia, non è più tra noi…. La sua anima è andata ….. Resterà comunque sempre nel cuore di migliaia di persone che l’hanno conosciuto, anche solo virtualmente,ma si sono innamorati del suo sorriso e della dolcezza che emanava ,solo nel guardarlo … Buon viaggio figlio nostro.. finalmente hai smesso di soffrire…. Ti abbiamo amato dal primo momento che ti abbiamo visto, e sicuramente ti ameremo , finché un giorno riusciremo a raggiungerti , tornando così , finalmente ad essere tutti e tre insieme….per sempre…. Ti AMIAMO AMORE NOSTRO…. Tuo papà Gianpaolo e tua mamma Sonia, sei e rimarrai sempre la nostra stella speciale, lassù in cielo. Non è un addio , ma un arrivederci . Grazie a tutti coloro che hanno e spero continuino a leggere le pagine di Mattia…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *