LETTERA / RIVOLI E LA METRO, TRE CANDIDATI SINDACO: “UNA MARCHETTA ELETTORALE”

riceviamo da LOREDANA TRINCHIERI, GIOVANNA MASSARO, ROBERTO PLACIDO

RIVOLI – Le basi della democrazia sono il confronto tra tutti e non solo tra i soliti (pochi) più o meno noti. Per questo come liste civiche e di sinistra siamo rimasti sconcertati dall’essere stati esclusi da un dibattito sul prolungamento della metropolitana riservato a candidati, parlamentari ed amministratori di PD, Forza Italia e Movimento 5 Stelle.

Un’operazione smaccatamente ‘elettorale’, promossa da un’associazione che ha già provato in passato, indebitamente, ad intestarsi la bandiera della Metro, salvo dover fare miseramente marcia indietro.

Più che un dibattito, diremmo una ‘marchetta’ elettorale tra pochi intimi frequentatori dei salotti esclusivi ben lontani dalle fermate della metro e dall’uso dei mezzi pubblici, e spiace vedere che chi sta terminando il proprio mandato – a livello locale come nazionale – si sia prestato, consapevolmente o meno, a questa triste operazione che ha voluto escludere dal dibattito anche il quartiere Maiasco, quello che più di tutti verrà toccato dal cantiere della metropolitana.

Dare voce ad un rappresentante di uno dei quartieri più grandi della città, avrebbe voluto dire ascoltare la voce dei cittadini direttamente interessati alla riqualificazione territoriale che la Metro potrà realizzare, sempre che il prolungamento non consista solo nell’apertura di nuove stazioni ma diventi davvero volano di cambiamento sociale e sviluppo.

Questo è un modo di fare politica che non ci appartiene e che offende i cittadini.

Loredana Trinchieri ” Rivoli Città Attiva”
Giovanna Massaro ” Lista Civica dalla parte dei Cittadini”
Roberto Placido ” Sinistra Popolare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *