SANITÀ, NEGLI OSPEDALI DI RIVOLI E SUSA AUMENTANO LE ORE PER VISITE ED ESAMI: ECCO LE NOVITÀ

dall’ASL TO3

A seguito dell’approvazione da parte della Regione del Piano Straordinario per la riduzione dei tempi di attesa che prevede un forte investimento per l’Asl To3 quantificato in circa 1,3 milioni di euro, l’azienda ha immediatamente avviato le attività per potenziare l’offerta di visite ed esami diagnostici ambulatoriali in tutto il territorio aziendale.

Le prestazioni che saranno prioritariamente interessate dall’incremento dell’offerta sono quelle maggiormente critiche nel panorama dell’offerta di attività, e nello specifico:

  • Colonscopia.
  • Elettrocardiogramma, compreso quello holter nelle 24 ore.
  • Ecografia dell’addome.
  • Ecografia del capo-collo.
  • Fundus oculi.
  • Pirometria.
  • Visita cardiologica.
  • Visita oculistica.
  • Visita ortopedica.
  • Visita pneumologica.

Al fine di organizzare al meglio tali attività sono stati predisposti ambulatori aggiuntivi e, quindi, agende supplementari che prevedono un impegno di oltre 1.000 ore per gli ultimi mesi dell’anno 2018 da parte del personale medico e infermieristico ospedaliero e territoriale, resosi disponibili anche con prolungamenti di orario e aperture straordinarie nei fine settimana, per venire incontro alle esigenze dei cittadini e per abbattere le liste di attesa (tabella allegata).

Per garantire il numero di prestazioni offerte si agirà su quattro fronti:

  • Attivando contratti libero professionali mirati per l’erogazione delle prestazioni maggiormente critiche.
  • Consentendo altresì ai nostri cittadini la possibilità di rivolgersi ai centri accreditati con l’Asl To3 affinché supportino l’attività per quelle prestazioni i cui tempi di attesa sono ancora troppo lunghi.
  • Destinando un maggior numero di ore in orario aggiuntivo al personale ospedaliero dipendente e territoriale in convenzione.
  • Favorendo la collaborazione con l’AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano e l’AO Ordine Mauriziano di Torino che, in quanto appartenenti alla medesima Area Omogenea Torino Ovest, lavoreranno in sinergia con l’Asl To3 per garantire in via preferenziale ai nostri residenti l’erogazione delle prestazioni più critiche.

Parallelamente si lavorerà anche nell’ottica del miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva, ottimizzando la fase di prenotazione e implementando i relativi percorsi di follow-up specifici per gli utenti che abbiano bisogno di controlli periodici, come nel caso dei pazienti affetti da patologie per le quali sono stati redatti Piani Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) aziendali (broncopneumopatia cronico ostruttiva, diabete mellito, patologie oncologiche e scompenso cardiaco).

Ad oggi l’Asl To3 riesce a garantire gli standard regionali per oltre i due terzi delle prestazioni oggetto del monitoraggio – dichiara Flavio Boraso dell’Asl To3 – grazie alle risorse messe a disposizione dall’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte riusciremo a garantire un numero maggiore di visite ed esami diagnostici, in particolare per quelle prestazioni i cui tempi di attesa risultano maggiormente critici. Il piano straordinario approvato permetterà, infatti, di andare incontro ai bisogni della nostra popolazione, valorizzando l’operato del personale che si schiererà in prima linea per migliorare i tempi di attesa e che lavorerà in stretta sinergia Ospedale – Territorio per il miglioramento della presa in carico dei nostri pazienti. Si tratta della prima iniziativa “di sistema”, che coinvolge tutte le Aziende Regionali, pertanto il risultato del “gioco di squadra” in questa accezione porterà sicuri vantaggi ai nostri utenti“.


One thought on “SANITÀ, NEGLI OSPEDALI DI RIVOLI E SUSA AUMENTANO LE ORE PER VISITE ED ESAMI: ECCO LE NOVITÀ

  1. Anna Bravin

    Ottima decisione l’investimento per la salute, questo vuol dire prendersi cura per le necessità più importanti che necessitano più urgenza e attenzione VI DICO GRAZIE A NOME DI TUTTI I CITTADINI CHE POTRANNO BENEFICIARE DI QUESTA OPPORTUNITA.
    GRAZIE Anna bravin

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *