RIVOLI CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: GLI APPUNTAMENTI

dal COMUNE DI RIVOLI

RIVOLI – Il 25 novembre sarà celebrata in tutto il pianeta la ventunesima Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 1999. Il Comune di Rivoli ha programmato una serie di iniziative per onorare la memoria delle vittime di questi odiosi crimini, esortando nel contempo tutte coloro le quali stiano vivendo in silenzio una realtà di abusi e sofferenza a denunciare il proprio aguzzino senza il timore di essere lasciate da sole.

Il momento di riflessione, approfondimento e sensibilizzazione rispetto a quella che si è configurata negli anni come una vera e propria piaga sociale, dilagante ad ogni latitudine, è stato fissato nell’appuntamento del 26 novembre “Il coraggio di parlarNe”, presso il Centro Congressi adiacente alla sede comunale; il primo, spiazzante intervento sarà quello di una donna – la cui identità sarà accuratamente celata – vittima di prolungate e inimmaginabili violenze da parte di colui il quale, ai tempi, era l’uomo che dichiarava di amarla, il suo compagno. Il coraggio di questa testimone è destinato a far tremare la terra sotto i piedi alla platea degli uditori, a scuoterli nel profondo delle coscienze, ricordando quanto questi agghiaccianti episodi si celino spesso sotto la parvenza di una storia normale, come tante; l’appello finale sarà rivolto a tutte le donne come lei, affinché denuncino a gran voce e senza remore i loro aguzzini attraverso gli strumenti ora a disposizione, dalle Forze dell’Ordine al numero di emergenza 1522, sino al neonato Sportello Antiviolenza del Comune di Rivoli, gestito dall’Associazione E.M.M.A. Onlus.

La serata proseguirà con un appassionante omaggio alla figura della Donna nel corso della Letteratura italiana, dal Medioevo sino a giungere ai giorni nostri; timoniere di questo affascinante viaggio sarà il professor Piero Leonardi, docente di Lettere e già Presidente dell’Unitre di Rivoli, ambasciatore del Teatro e della Musica presso ogni tipo di pubblico: il suo tributo al mondo femminile, forte della parola dei nostri più grandi autori e della sapiente affabulazione dell’interprete, sarà una vera e propria dichiarazione di ammirazione e devozione, e fungerà da contraltare all’asprezza delle violenze che grondano dalle pagine delle cronache contemporanee, restituendo un messaggio di speranza e di fiducia nella possibilità di costruire un futuro nel quale la violenza di genere non sia che un lontano ricordo.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *