RIVALTA, L’ULTIMO SALUTO A MAMMA MARIA E ALLA FIGLIA GIORGIA: VITTIME DELLA TRAGEDIA DI RIVOLI


di IVO BLANDINO

RIVALTA – In molti, con il cuore straziato dal dolore, hanno partecipato lunedì 6 settembre alle ore 16 nella chiesa parrocchiale dei SS Andrea e Pietro Apostoli a Rivalta di Torino, ai funerali  di Maria Assunta Cetonze (commerciante) e Giorgia Racca, studentessa 16enne del liceo Darvin di Rivoli. Madre e figlia, entrambe vittime di un grave incidente stradale. Per sottolineare il dolore di tutta la città il Comune di Rivalta di Torino ha proclamato alle ore 15 il lutto cittadino, invitando la popolazione ad osservare un minuto di silenzio.
Erano presenti autorità municipali, vigili del fuoco, protezione civile, croce rossa. Le salme sono giunte sul sagrato della chiesa alle ore 15.45, accolte da moltissima gente, avvolte in un silenzio struggente. Le esequie sono state celebrate dal parroco della chiesa di Rivalta don Stefano Revello, con lui molti altri sacerdoti, presente il vicesindaco di Rivalta Sergio Muro, in fascia tricolore. La cantoria parrocchiale ha animato  la messa, mentre i boy scout di Rivoli 2 (di cui faceva parte Giorgia) hanno cantato mentre venivano trasportate le salme verso il cimitero.
Durante l’omelia il prete visibilmente commosso, ha detto: “Se oggi mi guardo attorno, vedo che siamo tutti nel dolore…oggi siamo tutti sulla barca del dolore, dobbiamo lasciare che esca da noi il dolore, il pianto…la stessa cosa che ha fatto Gesù con il figlio della vedova di Nai, occorre fermarsi e serve molto silenzio. Miei cari, non spetta a noi giudicare, sarà Dio che giudicherà. Noi teniamo accesa la luce della speranza, c’è una cura a questo dolore? La risposta è sì: dobbiamo accettare la cura, ossia la nostra fede, l’amore e la carità”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *