COLLEGNO, IL PD SUL CAMPO NOMADI: “DAL CENTRODESTRA SOLO CHIACCHIERE”

RICEVIAMO DAL GRUPPO PD DI COLLEGNO E “COLLEGNO BENE COMUNE”

COLLEGNO – La regione di centro destra ogni tre per due grida allo scandalo dei campi nomadi e delle occupazioni ma non mette un centesimo e fa leggi molto discutibili e non applicabili in realtà territoriali come la nostra. La segretaria del Partito Democratico Silvia Ala: “Da due anni ormai il Comune di Collegno cerca un sostegno dalla Regione di centrodestra che peraltro con il Presidente Ghigo contribuì finanziariariamente al campo di Collegno e ora, oltre ai proclami, non vuol sostenere il superamento e la chiusura del campo”.

Dichiara Giovanna Scarlata Capogruppo del Partito Democratico: “Anche la scelta di limitare il turismo itinerante invece di fare una legge apposita per le occupazioni abusive lascia i comuni da soli e senza strumenti per affrontare situazioni di occupazioni”.

Il Capogruppo di “Collegno Bene Comune” Tiziana Manzi aggiunge: “Il centro destra collegnese ogni tanto “cade dalle nuvole” e si esercita a fare proclami inutili parlando di cose ampiamente conosciute e costantemente all’attenzione del Sindaco e dell’Amministrazione. Sarebbe più serio pretendere dalla Regione di intervenire e sostenerci nell’allontanamento degli occupanti. Il sostegno degli enti superiori è un dovere se si vogliono davvero risolvere problemi che hanno un dimensione territoriale Regionale”.

Il Segretario Metropolitano Sinistra Italiana Roberto Bacchin conclude: “Basta lasciar da soli i comuni, i temi che riguardano le occupazioni urbane hanno bisogno di scelte e leggi oltre la competenza comunale, invece di far come al solito lo scaricabarile il centro destra locale e regionale  smettano di speculare politicamente e assolvono ai loro doveri sostenendo, come di competenza progetti seri come quelli di Collegno, per trovare soluzioni congrue e durature. La città di Collegno dopo question time e diverse lettere attende una riunione da parte della Regione chissà che dopo questa ennesima sceneggiata non arrivi qualcosa di concreto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *