TORINO: ISABELLA RAGONESE INAUGURA “BORGATE DAL VIVO” AL MUSEO EGIZIO, CON LE MUSICHE DALLO SPAZIO

Isabella Ragonese

dall’UFFICIO STAMPA DI BORGATE DAL VIVO

Un festival delle borgate alpine che si apre in città.
Una meravigliosa attrice, che nel 2020 era stata protagonista di uno degli ultimi e più suggestivi appuntamenti, e che nel 2021 torna per inaugurare la nuova edizione.
Racconti che prendono spunto dalla scienza e musica che proviene dallo spazio.

Sono molti gli elementi che rendono speciale l’appuntamento di sabato 12 giugno, evento di apertura della sesta edizione di Borgate dal vivo, a partire dalla cornice. Forse per la prima volta, il festival si allontana dalle vallate e dai piccoli borghi, obiettivo di un più ampio progetto di decentramento della cultura che da sempre guida l’operato della rassegna, e scende in uno degli spazi più noti del capoluogo, vero centro di attrazione e divulgazione: il Museo Egizio di Torino, nuovo e prestigioso partner che si aggiunge a questa edizione.
Sarà infatti nel cortile di via Accademia delle Scienze che Isabella Ragonese darà il via a tre mesi di eventi diffusi in quattro regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta), con una lettura de Le Cosmicomiche di Italo Calvino, raccolta di racconti riuniti per la prima volta sotto questo titolo da Einaudi nel 1965. Ispirati a concetti scientifici, ma fortemente surreali e venati di comicità, i racconti guardano in particolare all’universo e all’astronomia, e sono uno dei molteplici campi di interesse che l’autore tradusse in letteratura nel corso della sua carriera.

La stessa Ragonese, ad agosto 2020 presso l’arena delle Alpi di Venaus, aveva letto la Storia di un gatto e di un topo che diventò suo amico di Luis Sepúlveda, accompagnata dalle musiche scritte e dirette da Giorgio Mirto. Per l’attrice si tratta quindi di un ritorno a Borgate dal vivo, e anche questa volta la sua voce si unirà a una sonorizzazione unica, curata da Riccardo Mazza. In omaggio al testo di Calvino, infatti, il compositore e musicista costruirà un intreccio di tessiture sonore partendo dai segnali che capterà in tempo reale da radiosorgenti provenienti dallo spazio, rielaborati dal vivo utilizzando sintetizzatori analogici e con l’uso di un piccolo radiotelescopio ricavato da un ricevitore satellitare.

“È la prima volta che collaboriamo con Borgate dal vivo, che ‘scende in città’ per inaugurare il festival 2021 con un reading tratto da “Le Cosmicomiche” di Italo Calvino, una gloria del Piemonte, nel cortile del nostro Museo. Credo sia molto bella questa collaborazione, questo mettere in rete i saperi e i patrimoni culturali. Auguro al festival un grande successo e ringrazio Borgate dal vivo per averci voluto al suo fianco”, ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione della sesta edizione di Borgate dal vivo Evelina Christillin, Presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie.

Seduti nel centro di Torino, ma con le orecchie rivolte al cielo.
Un meraviglioso inizio per Borgate dal vivo 2021.

Riccardo Mazza

Cosmomusiche. Esplorazione sonora per radiosorgente e sintesi audio

Una produzione originale di Riccardo Mazza (Project-TO) in occasione della serata inaugurale di Borgate dal Vivo al Museo Egizio come accompagnamento musicale a Isabella Ragonese nella lettura de Le Cosmicomiche di Italo Calvino. Un’esplorazione sonora che prevede, tramite un piccolo radiotelescopio autocostruito, di catturare brevi momenti da radiosorgenti provenienti dallo spazio e rielaborarli in tempo reale tramite moduli sintetizzatori.

La perfomance diventa così un’esperienza dove il cosmo entra nella composizione stessa interagendo con l’universo interiore del compositore. L’universo, nell’equazione cosmologica di Einstein, è dinamico e in espansione: le radiosorgenti, dunque, rappresentano il quanto temporale e di fatto rendono il momento unico e mai ripetibile.

Isabella Ragonese
Attrice e autrice teatrale.

Nel 2000 consegue il diploma di recitazione presso la Scuola Teatès (direttore Michele Perriera). Ha scritto, diretto e interpretato diverse sue opere, come Che male vi fo e Bestino, risultando vincitrice di concorsi per artisti emergenti.

Al cinema ha debuttato con Nuovomondo di Emanuele Crialese. È stata poi la protagonista del film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti, che le è valsa la candidatura al Nastro d’Argento come migliore attrice protagonista.

Recita in Viola di mare di Donatella Maiorca, Due vite per caso di Alessandro Aronadio, Oggi sposi di Luca Lucini, Dieci inverni di Valerio Mieli e Un altro mondo di Silvio Muccino. Nel 2010, con il film La nostra vita di Daniele Luchetti, vince il Nastro d’Argento come migliore attrice non protagonista. Nello stesso anno è la madrina della 67esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove viene presentato il film Il primo incarico, regia di Giorgia Cecere, di cui è protagonista.
È ancora la protagonista del film di Fabio Volo Il giorno in più e nel 2012 è insignita al Festival di Berlino del premio “Shooting Star” come miglior talento europeo dell’anno.
Nel maggio 2013 è in teatro al Piccolo Eliseo con lo spettacolo Taking care of baby di Dennis Kelly, per la regia di Fabrizio Arcuri. Sempre nel 2013 gira La sedia della felicità, diretto da Carlo Mazzacurati, Una storia sbagliata di Gianluca Tavarelli e Il giovane favoloso di Mario Martone presentato in concorso alla 71esima Mostra del cinema di Venezia. Il 2014 la vede protagonista dello spettacolo teatrale African Requiem di Stefano Massini, dedicato alla giornalista Ilaria Alpi.
Nel 2015 gira Dobbiamo parlare, regia di Sergio Rubini, il film di Daniele Vicari Sole cuore amore (presentato con successo al festival del cinema di Roma e per il quale ha avuto una candidatura ai David di Donatello ed una ai nastri d’argento come migliore attrice protagonista), il film di Fabio Mollo Il padre d’Italia (per il quale ha vinto il Golden globe come migliore attrice protagonista), il film di Edoardo Falcone Questione di Karma. Nello stesso anno è impegnata anche sul set della fiction Rai Rocco Schiavone per la regia di Michele Soavi.
Dopo essere tornata in teatro con lo spettacolo Memorie di due giovani spose, per la regia di Sonia Bergamasco, e con la seconda stagione della serie Rocco Schiavone, arriva su Rai Uno nel film tv ispirato alla storia dell’Assessore palermitano Agnese Ciulla per la regia di Luciano Mainuzzi, mentre al cinema come protagonista del film Mio Fratello rincorre i dinosauri, insieme ad Alessandro Gassman per la regia di Stefano Cipani (accolto con grande successo al festival del cinema di Venezia e per il quale ha ottenuto una candidatura ai David di Donatello come miglior attrice protagonista). È poi nella serie La guerra è finita, insieme a Michele Riondino e Valerio Binasco per la regia di Michele Soavi.
L’estate 2020 l’ha vista impegnata in una serie di letture ed apparizioni teatrali, tra le quali Cristotemis di Ghianni Ritstos al teatro greco di Siracusa, dove ha registrato il sold out.
È attualmente al fianco di Luca Zingaretti sul set della serie Sky Il Re, per la regia di Giuseppe Gagliardi.

Riccardo Mazza

Riccardo Mazza (Project-TO)
Riccardo Mazza è un compositore, artista multimediale e docente presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, specializzato nella ricerca sonora sperimentale.
Tra le sue ricerche si ricordano “Renaissace FX Dolby Surround encoded library”, la prima raccolta di effetti sonori al mondo per il cinema e la televisione realizzata in Dolby Surround spazializzato (2001); la scoperta e realizzazione del modello psicoacustico delle onde del sonno (2003); e SoundBuilder, il primo software per la sonorizzazione audio su video per la creazione di contributi in Surround presentato all’AES a NY (2006).
Nel 2001 fonda lo studio Interactive Sound a Torino, un laboratorio di ricerca visiva e sonora specializzato nella progettazione artistica di percorsi espositivi e multimediali ad elevato impatto emozionale, che si sviluppa attraverso la creazione di ambienti video interattivi immersivi. Con l’Interactivesound Riccardo Mazza progetta mostre e percorsi museali di tipo immersivo e videosonoro tra i più importanti in Italia.
Nel 2015 fonda il collettivo Project-TO insieme alla fotografa e videomaker Laura Pol, per la ricerca e la produzione di nuove forme d’espressione sonore e visive nell’ambito della cultura digitale e delle nuove tecnologie. Dal 2016 a oggi Project-TO ha realizzato quattro album e numerosi progetti A/V site-specific e sperimentali sia in ambito istituzionale – come per il Museo Nazionale del Cinema, Art Site Fest, Distretto Cinema, Artissima, Paratissima e Torino Solidale – sia in ambito clubbing e per festival internazionali, tra cui Seeyousound, Torino Film Festival, Share Festival e Robot Festival.
Si tratta di un progetto di musica elettronica e visual che si sviluppa dall’interazione di elementi elettronici sonori originali con elementi visivi, entrambi eseguiti in tempo reale durante il live set. Un progetto in continua evoluzione che trasforma lo spazio in cui vive, generando performance differenti a ogni esibizione.
www.project-to.com

Isabella Ragonese legge Le Cosmicomiche di Italo Calvino
Sonorizzazione dal vivo di Riccardo Mazza
Cortile del Museo Egizio di Torino, Via Accademia delle Scienze, 6 – Torino
Sabato 12 giugno 2021, ore 21.00
Ingresso: 10€
Prevendite online su Vivaticket: https://bit.ly/2RH5699
Evento in collaborazione con il Museo Egizio e Seeyousound.

Per informazioni:
info@borgatedalvivo.it
http://www.borgatedalvivo.it/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *