RIVOLI, IL COMUNE INDIVIDUA 10 AREE VERDI PER LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Foto d’archivio

di ANDREA MUSACCHIO

RIVOLI – Dieci aree verdi dedicate alle associazioni sportive del territorio. La proposta arriva direttamente da Rivoli, in particolare dall’assessore con deleghe allo Sport Andrea Filattiera. Dopo l’ennesima conferma da parte delle autorità sanitarie, che hanno rilevato una minore possibilità di contagio all’area aperta in quanto è possibile mantenere un congruo distanziamento, il Comune ha individuato dieci luoghi per anticipare la ripresa delle attività per le associazioni sportive.

A causa dell’epidemia ancora in corso, da più di un anno, la possibilità di praticare l’attività sportiva di base è stata fortemente compromessa – si legge nella delibera presente sull’albo pretorio del Comune – Nei lunghi periodi di lockdown l’unica attività consentita è stata quella praticata all’aperto in forma individuale. Infatti negli spazi aperti si rileva una minore possibilità di contagio, soprattutto perché è possibile mantenere un congruo distanziamento. Le normative vigenti infatti privilegiano e consentono l’utilizzo di spazi aperti per prevenire e contenere la diffusione del Covid-19 attraverso il distanziamento interpersonale. Considerato l’evolversi della situazione pandemica e rilevato quanto diffuso dalle autorità sanitarie in merito alle prescrizioni che saranno inserite nella normativa in vigore dal prossimo 26 aprile 2021 la riapertura di palestre e centri sportivi sarà consentita solo a partire dal 1° giugno 2021, sempre garantendo l’osservanza dei protocolli di contrasto al Covid. Tale ipotesi di fatto cancella tutta la stagione sportiva delle società dilettantistiche che, in periodi pre pandemia, proprio nel mese di giugno registravano la chiusura delle loro attività. Questa situazione di difficoltà del mondo sportivo ha gravemente compromesso anche il benessere e la salute psico-fisica che il movimento e la pratica sportiva promuovono in ogni individuo. Pertanto, al fine di consentire anche solo un parziale recupero delle attività l’assessorato allo sport ha richiesto, all’ufficio manutenzione del verde pubblico, un elenco di aree verdi pianeggianti, facilmente raggiungibili, dove le associazioni sportive potranno svolgere le varie attività sportive“.

Ecco dieci le aree verdi individuate. Si parte dai giardini “Emanuela Loi” di via Macario/via San Paolo (area campo calcio) passando all’area verde di via Baldi/strada nuova Tetti, e poi i giardini “Dalla Chiesa” di via Montenero (area campo calcio), l’area verde di via Frejus fronte scuola Piaget, i giardini “Il fungo” di via Croce Dorata, l’area verde di corso Torino fronte cimitero, i giardini “d’Antona” di via Pavia/via Cuorgnè, l’area verde di via Vajont (campo da calcio), il parco “San Grato” e, infine, l’area verde di via Lincoln/via Filzi.

Come si legge nella delibera, per l’utilizzo degli spazi non è previsto il rilascio di nessuna autorizzazione in quanto gli stessi si configurano tutti a libero accesso. Tuttavia le associazioni interessate a proporre ai propri associati l’attività sportiva all’aperto dovranno osservare le seguenti disposizioni derivanti da normative e regolamenti. Bisognerà chiaramente garantire il distanziamento tra i partecipanti e richiedere le autocertificazioni sullo stato di salute, oltre che rilevare la temperatura. Inoltre, “l’attività può essere vietata/sospesa in qualsiasi momento a discrezione dell’Amministrazione, quando nel corso della durata dell’iniziativa si verificassero danni, esercizio di attività diverse da quelle ammesse, problemi di sicurezza e salute pubblica, inosservanza delle presenti linee di indirizzo o per lo svolgimento di altre attività di interesse dell’Amministrazione (manutenzioni, eventi eccetera)“.

Le aree individuate dalle associazioni, le attività sportive proposte, le giornate individuate e le fasce orarie previste saranno inserite nel sito internet del Comune di Rivoli in modo da favorire la promozione e la partecipazione alle attività da parte della cittadinanza. Di seguito la delibera integrale.

del_delg_103_2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *