COLLEGNO, PROBLEMI PER LA DIDATTICA A DISTANZA: COSA HA FATTO IL COMUNE IN 12 MESI?

DAL BLOG “INFORMA COLLEGNO”

COLLEGNO – Con l’inizio della Didattica a Distanza (DAD), gli studenti collegnesi e i loro genitori stanno toccando con mano quale sia lo stato dell’arte della connettività Internet delle scuole collegnesi. E no, non si tratta purtroppo di una situazione di eccellenza.

Su Facebook numerose le lamentele dei genitori (e docenti) perché fare Didattica a Distanza in queste condizioni diventa frustrante, e rende il lavoro dei docenti ancora più complicato.

“I genitori della Cattaneo chiedono all’assessora Clara Bertolo e al sindaco Francesco Casciano di intervenire al più presto sulla connessione internet della scuola” scrive una cittadina su Facebook. “Le maestre e i bimbi non possono fare lezione in questo modo: linea disturbata, voce a scatti, fermi immagine continui, le maestre che non vedono i bimbi….le lezioni sono molto rallentate e di difficile comprensione. Grazie per l’urgente riscontro, che ci auguriamo sia immediato”.

“Situazione simile all’Anna Frank” fa eco un’altra cittadina collegnese. “Bravissima tre ore al giorno e la linea che cade” un altro commento, e ancora “Direi che il problema è grave e non solo circoscritto alla scuola Cattaneo. Segnalo che anche la scuola Matteotti soffre degli stessi problemi di collegamento internet”.

Mentre il Sindaco Casciano al momento resta in silenzio, l’assessora Clara Bertolo risponde: “Siamo al corrente della situazione determinata da sovraccarichi delle linee, e la cosa rende ancor più difficile una realtà già complicata. Stiamo valutando soluzioni tecniche abbastanza complesse. Insieme ai dirigenti scolastici concorderemo le azioni più efficaci da intraprendere”.

“Una risposta in politichese, che non dà conto né di quali sarebbero queste “soluzioni tecniche complesse” (sarebbe utile capire quali siano), né di tempistiche (quando pensa l’amministrazione di intervenire?). La DAD è una situazione che esiste da oltre un anno, da quando cioè nel marzo 2020 ci fu il primo lockdown.

Chiediamo come cittadini attivi che il sindaco Casciano e l’assessora Bertolo spieghino urgentemente cosa è stato fatto da marzo ad oggi da parte dell’Amministrazione Comunale per anticipare i problemi, che non possono giungere inaspettati oggi. È evidente che iniziare oggi a pensare come risolvere i problemi significa essere in ritardo.

Quante scuole hanno una connessione in fibra? Da mesi ormai le strade di Collegno sono in condizioni difficili e l’amministrazione ripete che serve “portare pazienza perché è un sacrificio che ci permette di avere connessioni veloci”. Bene, allora l’amministrazione dica chiaramente quante scuole sono state connesse alla fibra ottica da marzo 2020 ad oggi.

La connettività però non è l’unico elemento: come sa chiunque lavori in un ufficio, gli apparati di rete sono fondamentali per assicurare qualità e stabilità. Da marzo ad oggi, cosa hanno fatto sindaco Casciano e assessora Bertolo per verificare e dove necessario migliorare gli apparati di rete delle scuole collegnesi?

I cittadini-genitori vorrebbero risposte, non un generico “stiamo facendo”. È passato un anno dalla prima DAD, e vorremmo sapere cosa è stato fatto nei 12 mesi scorsi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *