COLLEGNO, 300MILA EURO DI SGRAVI SULLA TARI PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ

dalla CITTÀ DI COLLEGNO

COLLEGNO – L’Amministrazione Comunale di Collegno ha messo a bilancio un fondo di circa 300.000 euro per sgravi ISEE e altre agevolazioni e esenzioni sociali sulla tassa sui rifiuti per il 2020, destinato a circa 3mila famiglie divise per diverse fasce di reddito Isee. Un’importante novità per l’anno in corso viene incontro ai cittadini che hanno visto una rilevante variazione nell’indicatore ISEE durante l’emergenza Covid-19: sarà possibile presentare l’ISEE corrente, che può essere richiesto al Caaf se si rientra in due requisiti: variazione della situazione lavorativa o una variazione, superiore al 25%, dell’indicatore della situazione reddituale calcolato in via ordinaria.

“Confermiamo anche nel 2020 gli importanti sforzi sulla TARI: oltre alla totale esenzione prevista per le famiglie indigenti (coloro che ricevono contributi assistenziali da parte del CISAP), sono state confermate le riduzioni per le fasce di reddito ISEE – afferma il vicesindaco con delega al bilancio Antonio Garruto – Nel 2019, sono stati 2968 i contribuenti che hanno potuto beneficiare delle agevolazioni. Con un trend che va delineandosi in modo positivo anche in questo 2020, sono state apprezzate dai cittadini le opportunità offerte dall’amministrazione quali Pec gratuita, Tributi online e Pago-F24 online: servizi che hanno il compito di snellire la burocrazia e di rendere più agevole il rapporto tra cittadino e PA. Un impegno grazie al quale Collegno sostiene imprese e famiglie con risorse complessive di ben 800.000 euro”.

“Questo impegno economico e sociale completa le iniziative prese dalla Città sulle utenze non domestiche in un momento complicato e delicato che aiuta la ripartenza: nella fattispecie differenziare la tassazione vuol dire rispettare il dettato costituzionale che individua nel carattere di progressività del sistema tributario la scelta più equa – dichiara il sindaco Francesco Casciano – investendo sulle azioni di protezione sociale aiutiamo i più deboli e rafforziamo tutta la comunità”.

Si ricorda inoltre la riduzione pari al 25% della parte variabile della tariffa per chi rinuncia al servizio raccolta differenziata dell’organico preferendo il compostaggio domestico in proprio. Le linee di bilancio contenenti queste disposizioni sono state condivise anche dalle organizzazioni sindacali Confederali e dei pensionati CGIL, CISL e UIL.

Questa la tabella delle esenzioni per fasce di reddito:

Con Isee inferiore o uguale a 8.000 euro = sconto del 70%.
fascia di reddito Isee compresa tra 8.001 e 10.000 euro = sconto del 40%.
fascia di reddito Isee compresa tra 10.001 e 13.000 euro = sconto del 30%.
Fascia di reddito Isee compresa tra 13.001 e 16.000 euro = sconto del 20%.
fascia di reddito Isee compresa tra 16.001 e 18.000 euro = sconto del 15%.
fascia di reddito Isee da 18.001 a 20.000 euro = sconto del 10%.

Si ricorda che le agevolazioni per la Tari possono essere richieste entro e non oltre il 30 settembre all’Ufficio Tributi, in piazza del Municipio il lunedì dalle ore 8.30 alle 13, il giovedì dalle 9 alle 17 e il venerdì dalle 9 fino alle 12. Per maggiori informazioni contattare i numeri telefonici 011-4015457/461/446.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *