CINTURA OVEST, ECCO IL NUOVO PIANO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE: ENTRO IL 2019 PISTE CICLABILI, VELOSTAZIONI E CONTRIBUTI PER LE BICI ELETTRICHE

di FABRIZIO PASQUINO

COLLEGNO – Importanti ricadute nei comuni della cintura ovest che fanno parte del Patto territoriale Zona Ovest grazie al programma altamente innovativo di azioni, denominato “ViVO – Via le Vetture dalla zona Ovest di Torino” che usufruirà di un contributo, per i progetti sperimentali per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, dal Ministero dell’Ambiente.

ViVO vuole sensibilizzare i cittadini e offrire loro l’opportunità di sperimentare nuove modalità di spostamento grazie ad un piano di incentivi all’acquisto di mezzi non inquinanti come bici elettriche e bici pieghevoli, buoni mobilità, bike to work, campagne di comunicazione mirate alla sicurezza dei ciclisti e alla salute dei cittadini, educazione nelle scuole e nuovi servizi di mobilità, quali l’installazione di due velostazioni dotate di servizi condivisi, box protetti per biciclette punti di interscambio e rastrelliere nelle aziende e nelle scuole.
Sono partner dell’iniziativa la Regione Piemonte, l’Agenzia della mobilità Piemontese e GTT, coinvolti nello sviluppo e attuazione delle numerose azioni che saranno messe in campo tra la primavera 2018 e la fine del 2019.

Le azioni di questa stagione primaverile saranno tre e coinvolgeranno quasi 230mila cittadini residenti nei comuni del Patto. Una prima di carattere educativo, che lavorerà sui cittadini di domani: l’avvio della settimana eco-ciclabile che si svolgerà alla Scuola media Anna Frank di Collegno dal 16 al 20 aprile, con la realizzazione di un percorso protetto bici-piedi proposto dagli allievi. Una seconda pensata per dare un benefit economico ai lavoratori e residenti che decideranno di acquistare una bicicletta elettrica e che potranno contare su 250 euro e una terza pensata per sensibilizzare gli automobilisti a mantenere le distanze di sicurezza dell’utenza debole della strada, che coinvolgerà GTT e l’Agenzia della Mobilità.

In particolare a Collegno e Grugliasco, oltre alle azioni comuni previste in tutte le città, in particolare qui saranno realizzati, entro il 2019, anche due velostazioni, uno alla fermata della metropolitana Fermi a Collegno e una in prossimità del Campus Universitario di Grugliasco. L’ambizione del progetto Vivo è di creare non solo dei luoghi di deposito sicuro delle biciclette, ma anche degli spazi di promozione e cultura della mobilità sostenibile da ideare e co-progettare con i cittadini.

“La Zona Ovest è al lavoro per la transizione ecologica completa – afferma il sindaco di Collegno Francesco Casciano – La sinergia sviluppata tra i comuni delle città del Patto territoriale della Zona Ovest sarà propedeutica per una nuova consapevolezza ambientale da parte dei cittadini: educare a una mobilità differente è un dovere nei confronti della salute degli abitanti del territorio, della qualità della vita quotidiana. La promozione della salute e la sua tutela passa anche attraverso quei comportamenti virtuosi che favoriscono moto, aggregazione, protezione della natura e degli spazi condivisi. Meno smog, più biciclette, più mezzi elettrici, meno automobili permetteranno un approccio con le città più moderno, sostenibile. Green ed educativo”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *