Acquistare la prima casa con il fondo di garanzia dello Stato: vantaggio enorme, come funziona

Acquistare la prima casa con il fondo di garanzia dello Stato. Ecco come poter accedere a questa possibilità molto conveniente.

L’acquisto della prima casa rappresenta spesso uno dei passi più significativi nella vita di una persona. È un momento emozionante ma anche pieno di decisioni importanti da prendere e considerazioni da valutare attentamente. Ora tutto questo potrebbe essere possibile grazie a un importante aiuto da parte dello Stato.

fondo garanzia stato mutuo
Acquisto casa con fondi statali: possibilità vantaggiosa – (cinturaovest.it)

Prima di iniziare la ricerca della casa dei tuoi sogni, è essenziale stabilire un budget realistico. Considera attentamente il tuo reddito, le tue spese mensili e qualsiasi altra obbligazione finanziaria. Assicurati di includere nel budget anche le spese accessorie legate all’acquisto di una casa, come tasse, oneri notarili, commissioni dell’agenzia immobiliare e eventuali costi di ristrutturazione.

Una volta stabilito il budget, esplora le opzioni di finanziamento disponibili. Valuta attentamente se un mutuo a tasso fisso o variabile sia più adatto alle tue esigenze e alla tua situazione finanziaria. Confronta le offerte di diverse banche e istituti finanziari per trovare il tasso di interesse più vantaggioso e le condizioni di rimborso più favorevoli.Gli aspetti economici sono quelli più pregnanti quando si sta per decidere di fare il grande passo e si deve richiedere un mutuo. Ora, però, per una vasta platea di italiani, potrebbe arrivare l’aiuto statale. Entriamo nel dettaglio.

Fondo garanzia statale: il sogno di una casa diventa realtà

L’attesa prospettiva di un calo dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea (BCE) sta finalmente dando un po’ di respiro sul fronte dei costi di finanziamento, specialmente per coloro che intendono contrarre un mutuo per l’acquisto della prima casa. In questo contesto, lo strumento del Fondo di Garanzia per i Mutui Prima Casa si presenta come un valido sostegno per favorire l’accesso al credito bancario.

L’Associazione delle banche italiane (Abi) ha rilasciato una nuova guida che illustra il funzionamento di questo meccanismo, potenziato durante la pandemia per fornire un sostegno particolare ai giovani. Il Fondo di Garanzia offre garanzie pari al 50% della quota capitale su mutui ipotecari erogati per un importo non superiore a 250 mila euro. Questo permette di ridurre il rischio per le banche, facilitando l’accesso al credito per i mutuatari.

fondo garanzia stato mutuo
Acquistare la prima casa con il fondo di garanzia dello Stato – (cinturaovest.it)

Non sono previsti limiti di reddito per accedere alla garanzia del Fondo, ma sono previste specifiche agevolazioni per categorie di clienti individuati come “prioritari“. Queste includono: giovani e giovani coppie con un mutuatario di età inferiore ai 36 anni, conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti Autonomi Case Popolari (Iacp), nuclei familiari monogenitoriali con figli minori.

Per i mutuatari prioritari, la garanzia del Fondo può coprire fino all’80% o addirittura fino al 90% della quota capitale del finanziamento, a seconda delle specifiche circostanze familiari e dell’ISEE. Per i mutui ai quali è stata assegnata priorità, il limite massimo del TEG applicabile è uguale al tasso effettivo globale medio, rilevato dal Ministero dell’Economia. Questo garantisce tassi di interesse equi e accessibili per i mutuatari prioritari.

Per usufruire delle agevolazioni del Fondo di Garanzia, è necessario compilare il modulo disponibile sul sito di Consap, l’ente che gestisce il Fondo, e presentarlo presso una delle banche o intermediari finanziari aderenti all’iniziativa. L’elenco di questi enti è disponibile sul sito web dell’ente.

Impostazioni privacy