Tumore alle ossa, uno dei più aggressivi: i sintomi che devi assolutamente conoscere

Il tumore delle ossa è molto aggressivo ed è importante conoscere i sintomi per poterli individuare subito e trattarlo in modo adeguato.

Individuare precocemente una malattia, avendo consapevolezza di quelli che siano i sintomi specifici, permette di fatto di poter procedere con terapie mirate che ne possano bloccare l’evoluzione. Il tempo quindi in questi casi è veramente tutto.

Tumore alle ossa sintomi
Tumore alle ossa, come riconoscere i sintomi (cinturaovest.it)

Per tutti è importante non trascurare non solo quelle che sono le condizioni tipiche di questa neoplasia ma anche, più in generale, qualunque forma di manifestazione anomala e ripetuta nel tempo che può dare esito preoccupante perché non ha ulteriore giustificazione.

Tumore alle ossa, sintomi da conoscere e individuare

Il tumore alle ossa è detto propriamente osteosarcoma, origina dunque dalle cellule che producono sostanza ossea. Queste sono simili alle cellule proprie dell’osso ma si moltiplicano dando seguito a un tessuto disordinato che va a prendere il posto dell’osso sano.

Tra i tumori dello scheletro questo è il più diffuso ma rispetto a quelli degli organi è ritenuto di tipo raro e in Italia si stima un’incidenza di circa 100 casi l’anno, con maggiore presenza tra i 10 e i 30 anni di età e in particolare negli uomini. Non sono ancora note le cause che portano allo sviluppo di questa malattia e questo non permette di identificare i soggetti a rischio. Sicuramente durante l’adolescenza e quindi nella fase di crescita del tessuto osseo c’è un elevato pericolo. Ne esistono varie tipologie ma quella comune è l’osteosarcoma di alto grado di tipo maligno. Sono solitamente colpite le ossa ad elevata crescita quindi ginocchio, spalla, anca ma anche bacino, mandibola, vertebre.

tumore ossa sintomi
Tumore ossa, perché è pericoloso -(cinturaovest.it)

È importante individuare i sintomi per capire bene cosa si ha di fronte. In primo luogo il dolore, costante, acuto, con eventuale limitazione del movimento deve essere sempre un campanello d’allarme anche quando si hanno già problemi di postura e mal di schiena, vanno fatte comunque delle visite. L’entità del dolore è variabile, inizialmente può essere intermittente e poi peggiora. Anche fratture insolite e frequenti, febbre, possono essere dei segnali pericolosi da non sottovalutare. Non esistono possibilità di prevenzione trattandosi di una malattia rara, tuttavia è bene fare attenzione ai sintomi perché in questo caso sono sicuramente la cosa principale da seguire.

Il trattamento dell’osteosarcoma si basa su chirurgia e chemioterapia, in generale si tende a conservare l’osso e rimuovere solo la parte compromessa con la lesione. L’evoluzione dipende tutta dalla situazione generale quindi grado, estensione e diffusione. Una volta che si sono studiate le caratteristiche si può valutare come procedere e cosa fare.

Impostazioni privacy