Climatizzatore: ecco cosa devi fare subito per non spendere un capitale con le bollette in estate

Hai paura di ricevere una batosta in bolletta per il climatizzatore? Ecco cosa devi fare per impedire che succeda.

L’estate è alle porte e non vediamo l’ora che arrivi. Questo inverno è stato molto duro da sopportare purtroppo. Infatti le temperature sono scese ad una velocità disarmante e si ipotizza che il prossimo sarà anche peggio. Ma non avremo nulla di cui preoccuparci per qualche mese fortunatamente. Durante l’estate dovremo fare uso di alcuni elettrodomestici per stare bene. Il climatizzatore è uno di quelli per esempio.

Come risparmiare con il climatizzatore
Climatizzatore: come è possibile risparmiare? – Cinturaovest.it

Questo dispositivo è una manna dal cielo per tutti. Ci permette di stare al fresco e di non avere alcun problema con il forte caldo. Il problema è che può alzare drasticamente i costi in bolletta. Per questa ragione è importante capire come intervenire affinché la situazione non peggiori. Ebbene bisognerà adottare una strategia particolare, perché a volte è proprio la pulizia a fare la differenza. Ci permetterà di risparmiare in bolletta dato che non dovremo usarlo sempre e comunque. Basterà tenerlo acceso per poco tempo.

Pulisci il climatizzatore in questo modo: risparmierai in bolletta dopo averlo fatto

Tanto per cominciare il condizionatore deve essere spento. Poi si dovrà pulire lo spit esternamente con un panno di microfibra. Servirà a rimuovere tutta la polvere accumulata in pratica. A quel punto andrà aperto lo sportello del condizionatore, seguito dal filtro che dovrà essere smontato. Se non sapete come procedere con questa parte, è sufficiente prendere il manuale e leggere le istruzioni riportate.

Come risparmiare con il climatizzatore
Scopri come puoi risparmiare con il climatizzatore – Cinturaovest.it

Dopo averlo smontato lavatelo con dell’acqua tiepida (mista ad un sapone neutro ovviamente). Al termine di questa operazione potete procedere disinfettando il dispositivo con un germicida. Munitevi anche di aceto bianco o bicarbonato sciolto in acqua per un risultato migliore. Ricordate di far asciugare il filtro all’aria e al chiuso, così che quando venga rimontato sia asciutto. L’umidità potrebbe provocare la formazione di muffe indesiderate.

A questo punto non rimane altro che spolverare l’unità motore esterna. Qui potrete eliminare eventuali tracce di foglie o di elementi che ostruiscono il passaggio d’aria. Una scopa o il tubo dell’aspirapolvere potrebbero fare al caso vostro. Con questi consigli imparerete a pulire correttamente il climatizzatore. E già che ci siete risparmierete in bolletta dato che basterà tenerlo acceso per poco tempo. La casa si rinfrescherà in poco tempo.

Impostazioni privacy