Abbassare i finestrini mentre si viaggia in auto è un errore, non dovresti farlo mai in nessun caso

Un errore comune da non fare mai: viaggiare con i finestrini dell’auto abbassati. Ecco perché è davvero una pessima abitudine.

Viaggiare con i finestrini abbassati in auto? Non è il massimo della vita, anzi a dirla tutta è un errore vero e proprio. Tutti lo abbiamo fatto o lo facciamo ancora, soprattutto quando fa molto caldo e magari vogliamo risparmiare sul condizionatore.

pericolo viaggiare coi finestrini abbassati auto
Viaggiare coi finestrini dell’auto abbassati è un errore: c’è un motivo ben preciso – cinturaovest.it

In questo errore alla guida dell’auto incorrono sistematicamente anche automobilisti esperti, patentati magari da decine di anni. Insomma l’abitudine di viaggiare coi finestrini bene aperti è una di quelle pratiche davvero dure a morire.

Spesso quando ci si sposta nel caldo afoso delle città, specialmente nelle grandi metropoli con un traffico super congestionato, tenere aperti i finestrini è una soluzione che appare a portata di mano, soprattutto se a bordo non abbiamo il climatizzatore (come accade con le vecchie auto degli anni Novanta). Ma sarebbe decisamente meglio dire addio a questa abitudine.

Finestrini abbassati mentre si viaggia in auto, ecco perché è un errore da non fare mai

Il punto è che tenere abbassati i finestrini fa respirare anche parecchio inquinamento atmosferico, fino all’80% in più dice uno studio dell’Università del Surrey pubblicato su Science of the Total Environment.

I ricercatori hanno analizzato l’esposizione degli automobilisti all’inquinamento atmosferico in dieci città del mondo: Dhaka (Bangladesh), Chennai (India), Guangzhou (Cina), Medellìn (Colombia), San Paolo (Brasile), Il Cairo (Egitto), Sulaymaniyah (Iraq), Addis Abeba (Etiopia), Blantyre (Malawi) e Dar-es-Salaam (Tanzania). Gli scienziati hanno poi stimato i livelli di due componenti dell’inquinamento atmosferico: le polveri sottili PM10 e le PM2,5.

pericolo viaggiare coi finestrini abbassati auto
I finestrini abbassati in auto sono un invito a nozze per lo smog – cinturaovest.it

Una volta inalate, le prime raggiungono il tratto superiore dell’apparato respiratorio: dal naso alla laringe. Invece le seconde penetrano più a fondo, spingendosi fino ai bronchi. Stando ai dati raccolti dal team di ricerca, i livelli di inquinamento atmosferico risultano molto più alti quando viaggiamo in auto con i finestrini abbassati. Alzandoli, andremmo a respirare meno smog e polveri sottili.

Utilizzare un sistema di ricircolo diminuisce in maniera drastica lo smog respirato dagli automobilisti. Le stime parlano di una diminuzione fino all’80% di inquinamento risparmiato ai nostri polmoni. I ricercatori ricordano l’importanza della manutenzione della propria auto, in particolare del controllo dei sistemi di filtraggio dell’aria, che dovrebbe avvenire a cadenza periodica per poterne garantire l’efficacia. 

Impostazioni privacy