Mediaset, lite choc in diretta: interviene la sicurezza, panico in studio

Lascia senza parole l’ultima lite che ha avuto luogo in casa Mediaset e che ha richiesto addirittura l’intervento della sicurezza.

Molti sono i programmi che Mediaset ha deciso di trasmettere in diretta. Dei format in cui viene mandato in onda tutto ciò che accade, a partire da colpi di scena inaspettati fino a piccoli imprevisti.

La lite a Diritto e Rovescio
Lite in un programma Mediaset- cinturaovest.it

Insomma, per questi tipi di format le telecamere non si spengono mai. Ed è proprio per questo motivo che è stata ripresa anche l’ultima lite che ha scatenato grande scalpore e che ha richiesto addirittura l’intervento della sicurezza. Vediamo insieme che cosa è successo e in quale programma si è assistito al peggio.

La lite in diretta e l’arrivo della sicurezza, ecco cosa è accaduto

Momenti di grande tensione sono quelle che si sono registrati durante l’ultima puntata di Diritto e rovescio format che va in onda su Rete 4.

La lite a Diritto e Rovescio
Lite in studio screen programma cinturaovest.it

Il tutto è accaduto nel momento in cui in studio era ospite il trapper Baby Touché, il quale non è stato in grado di avere un atteggiamento diplomatico, scagliandosi addirittura contro gli ospiti della puntata e prendendosela con Paolo del Debbio, il conduttore del format.

In questa situazione, la sola cosa da fare per calmare le acque, è stata quella di far entrare in gioco anche gli uomini della sicurezza e così da scortare all’esterno il giovane cantante e riportare l’ordine in studio.

La presenza del trapper ventenne di Padova, un ragazzo di origini nordafricane e che ha già alcuni precedenti penali, era stata richiesta per parlare di microcriminalità giovanile, un problema che si verifica molto a Milano. Il trapper, prima di perdere le staffe, ha abbandonato lo studio due volte.

La seconda uscita è avvenuta dopo alcuni attimi di tensione con il conduttore il quale, ormai fuori di sé, ha affermato: “Vai fuori dai co***oni”, chiedendo in seguito l’intervento della sicurezza per accompagnare fuori il ragazzo.

Ma vediamo insieme come si è arrivati a tutto ciò. Il trapper marocchino, il cui vero nome è Mohamed Amine Amagour, è stato ospitato da Diritto e rovescio per dare la sua opinione su un tema che più di una volta è stato affrontato nel programma, ossia quello della microcriminalità e delle risse che spesso vedono protagoniste le baby gang.

Dopo poco tempo gli animi in studio sono iniziati ad agitarsi proprio quando si è cercato di dare una spiegazione al fatto che esiste un’alternativa alla criminalità e alla violenza. Infatti, è opinione comune che sarebbe meglio dedicare la propria vita al lavoro e all’onestà piuttosto che alla violenza.

Ed è a questo punto che il trapper Baby Touché risponde: “E chi è che me lo dà il lavoro?”. Così gli viene detto che il lavoro deve essere cercato e portato avanti con impegno e che questo non arriva da solo.

Ed è a quel punto che Baby Touché inizia a prendersela contro qualcuno del pubblico, urlando: “Stai zitto, che non sei nella trasmissione!”. “Stai al tuo posto, è da prima che parli!”. Paolo del Debbio, rivolgendosi al trapper, gli chiede, con calma, chi è che deve restare al suo posto.

Una lite che è terminata solo nel momento in cui è intervenuta la sicurezza e ha portato via il ragazzo. Dopo alcuni minuti, il conduttore è tornato in onda chiedendo scusa per la scena a cui i telespettatori hanno assistito: “Chiedo veramente scusa ai telespettatori. Abbiamo raggiunto un livello di una bassezza totale. Mi scuso di aver invitato personaggi di questo tipo. Con questa arroganza, questo modo di fare così becero, di chiamare zio un signore, Totò Riina. Me ne scuso di cuore. Mi scuso col pubblico di questo errore. Scusate”.

Impostazioni privacy