RIVOLI, INCARICO DI SCRUTATORE PER IL REFERENDUM DEL 29 MARZO

dal MOVIMENTO 5 STELLE DI RIVOLI (tratto dal sito del Comune di Rivoli)

RIVOLI – È indetto il referendum popolare confermativo avente il seguente quesito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?”

REFERENDUM POPOLARE COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020 – DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITA’ ALLA NOMINA A SCRUTATORE / OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA

Gli elettori di Rivoli, iscritti all’Albo degli scrutatori, che abbiano interesse ad assumerne la funzione, possono presentare la dichiarazione di disponibilità a svolgere tale incarico.

Le dichiarazioni, il cui modello è reperibile:

a) Scarica modello: Dichiarazione di disponibilità (odt)

b) presso lo sportello polifunzionale e l’ufficio elettorale del Comune, siti in corso Francia n. 98;

dovranno essere presentate, entro il 18 febbraio 2020 all’Ufficio Protocollo della Città di Rivoli, in Corso Francia n. 98 o inviate via e-mail all’indirizzo: elettorale@comune.rivoli.to.it, ovvero via P.E.C. a comune.rivoli.to@legalmail.it entro la medesima scadenza.

Qualora il numero delle dichiarazioni di disponibilità fosse superiore al numero degli scrutatori da nominare, la Commissione procederà all’individuazione degli scrutatori mediante sorteggio tra quanti abbiano manifestato tale disponibilità, dando preferenza a coloro che hanno dichiarato di essere:

a) studenti non lavoratori;
b) in stato di disoccupazione ai sensi dell’articolo 19, comma 1, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150.(*).
(*) Sono considerati disoccupati i soggetti privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro di cui all’articolo 13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego.

Se il numero delle disponibilità risultasse inferiore al numero necessario di scrutatori effettivi e supplenti, la Commissione procederà alla nomina degli stessi con un’estrazione tra tutti gli iscritti all’Albo degli scrutatori del Comune.

SI PRECISA CHE REQUISITO INDISPENSABILE PER SVOLGERE L’INCARICO DI SCRUTATORE E’ ESSERE ISCRITTI ALL’ALBO DEGLI SCRUTATORI DEL COMUNE.

Documentazione

Avviso dichiarazione (odt)

Dichiarazione di disponibilità (odt)

Dichiarazione di disponibiltà (pdf)

Informativa privacy 

Gazzetta Ufficiale Anno 161 n. 23 – Testo del Referendum

Elettori italiani residenti all’estero

Per il Referendum indetto per il giorno di domenica 29 marzo 2020 concernente “Modifiche agli articoli 56, 57, e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari”, pubblicato nella G.U. n°240 del 12 ottobre 2019, gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001 , n°459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con DPR 2 aprile 2003, n°104, votano per corrispondenza.

La predetta normativa, nel prevedere le modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori, i cui nominativi vengono inseriti d’ufficio nell’elenco degli elettori residenti all’estero, fa comunque salva la possibilità di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa.

In particolare, nel caso di specie, il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli artt. 1, comma 3, e 4 della legge n°459/2001 nonché dell’art. 4 del DPR n°104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione del referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè ENTRO IL PROSSIMO 8 FEBBRAIO 2020, utilizzando il modello allegato.

L’opzione dovrà pervenire entro il termine sopraindicato all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Qualora l’opzione venga inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

Il modello in questione potrà inoltre essere reperito presso i consolati oppure in via informatica sul sito del proprio Ufficio consolare e sul sito www.esteri.it.

OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA 

Elettori temporaneamente residenti all’estero

Modello opzione elettori temporaneamente all’estero

Prot. n. 2020-001340 Referendum costituzionale. Elenco elettori estero e temporanei

Stati nei quali non è ammesso il voto per corrispondenza


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *