ALPIGNANO, TANTI APPUNTAMENTI PER L’8 DICEMBRE

dal COMUNE DI ALPIGNANO

ALPIGNANO – Torna anche quest’anno il tradizionale Mercatino di Natale di piazza Caduti, che per tutta a giornata sarà caratterizzato dalla presenza dei banchi di hobbisty, artigiani e associazioni, dall’angolo street food e da tanti giochi e intrattenimenti, dal Trottolaio ai Pony-renna, il tutto a cura della Pro Loco di Alpignano. Anche i bambini sono invitati a intervenire, esponendo i loro giochi per un giorno di baratto. I bambini fino a 14 anni possono ancora iscriversi, presentandosi all’Isola che non c’è, in viale Vittoria.

Ma c’è anche un’altra festa concomitante, organizzata dall’amministrazione comunale, che si svolge per tutta la giornata in biblioteca. Come ogni anno l’8 dicembre la biblioteca sarà aperta tutto il giorno con un programma davvero speciale. Ci sarà, come sempre, una bella festa per i bambini e le loro famiglie, con animazioni per tutte le età e con la consegna di un dono a tutti i bambini che avranno ritirato il buono in distribuzione a partire dalle ore 9.30 e a seguire dalle 9.30 alle 10.30 “Toh! Dei cappelli!”, laboratorio di lettura e immagine a cura di Romina Panero, per bambini dai 7 a 11 anni. Successivamente dalle 10.30 alle 11.30 appuntamento con “Una festa reale”, lettura animata e attività a cura della casa editrice Babalibri, per bambini dai 3 a 6 anni. Infine dalle 12 fino alle 12.30 distribuzione dei doni ai bambini.

Per tutta la mattinata saranno esposte le ultime novità e i libri sul Natale. La novità è che le attività continueranno anche al pomeriggio: dalle 14.30 alle 18.30 la biblioteca propone la seconda edizione della Biblioteca vivente, un’iniziativa di respiro internazionale che mira ad esercitare una politica attiva contro le discriminazioni di ogni genere, facendo incontrare persone con diverse esperienze di vita, alcune come “libri viventi”, altre come “lettori”.

La biblioteca vivente funziona come qualsiasi biblioteca: ci sono i “libri viventi” da prendere in prestito, il catalogo dei titoli disponibili (scaricabile da questa pagina), uno spazio per la “lettura”, i bibliotecari ed i lettori. Con un’unica differenza: non ci sono i volumi di carta, ma libri viventi, persone in carne ed ossa da leggere ascoltando.

Data la prossimità con il 10 dicembre, data in cui, nel 1948, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato la Dichiarazione universale dei diritti umani, si è scelto di celebrare la Giornata mondiale dei diritti umani. In accordo con il Comitato comunale Resistenza e Costituzione si è scelto di porre una particolare attenzione a storie che possano far emergere l’importanza di impegnarsi a tutela dei diritti e a garanzia delle libertà fondamentali di ognuno di noi: dal diritto allo studio al riconoscimento della dignità umana, dal diritto alla difesa al diritto di vivere liberamente la propria sessualità, l’iniziativa vuole far riflettere sul tema dei diritti che sembrano scontati sulla carta ma che non lo sono nell’esperienza quotidiana.

I titoli in catalogo sono i seguenti:

  • Un richiedente asilo senegalese, Ricomincio da qui e vivo positivo.
  • Un rifugiato, Non sono straniero, ma sono extra nero.
  • Una mamma dell’Associazione AU.DI.DO., Non perdersi mai: racconto di una mamma che si è trovata sola.
  • Una mamma di un ragazzo omosessuale, Un arcobaleno di emozioni.
  • Un ragazzo transessuale, Alla ricerca di sé.
  • Un’impresa di onoranze funebri, Arcangeli.
  • Un avvocato penalista, Difendere l’indifendibile.
  • Una mamma disperata, Andare avanti: come affrontare un giorno dopo l’altro il dolore più grande.
  • Due genitori adottivi, Un giorno Dio e Buddha si sono incontrati: nasce una nuova famiglia.
  • Due vigili del fuoco, Aiuto! Aiuto! Decamerone del soccorso.
  • Un attivista di Greenpeace, Istantanee di lotta.
  • Una vittima di ‘Ndrangheta, Le mie due guerre.
  • Un finisher del Tor des Geants, Sui sentier del Tor: emozioni, incontri, fatica
  • Un pellegrino di Santiago, Verso Santiago di Compostela: un incontro tra diversi e uguali.

Per scaricare il catalogo, con la “recensione” dei libri vai sul sito del Comune di Alpignano all’indirizzo www.comune.alpignano.to.it. Vi possono accedere alla Biblioteca vivente tutti i lettori iscritti allo Sbam, ma gli iscritti allo Sbam minori di 16 anni dovranno essere accompagnati da un genitore; sarà possibile effettuare l’iscrizione anche in occasione dell’iniziativa. Per ulteriori informazioni, contattare la biblioteca di Alpignano al numero telefonico 011-9671561 oppure scrivendo un e-mail a biblioteca@comune.alpignano.to.it.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *