A GRUGLIASCO LA STIMOLAZIONE COGNITIVA PER LE DIFFICOLTÀ DELLA MEMORIA

GRUGLIASCO – Tutti abbiamo cose da ricordare, tutti siamo impregnati di una memoria che avvolge le nostre esistenze: cosa succede quando il ricordo svanisce? Le difficoltà della memoria sono una delle principali forme di demenza senile, e toccano il malato e i suoi parenti più stretti. L’ambulatorio di stimolazione cognitiva della cooperativa sociale Il Margine, a Grugliasco, è attivo dal 2001 ed è rivolto agli anziani che lamentano iniziali difficoltà di memoria.

Utilizzando la metafora che vede la memoria come un muscolo, si può definire la stimolazione cognitiva come una “ginnastica” mentale per mantenere allenata la memoria stessa, aiutando così la persona a supplire alle piccole difficoltà della vita quotidiana.

Gli incontri si svolgono a cadenza settimanale il giovedì dalle ore 9,15 alle 10,30 con un piccolo gruppo, a cui vengono proposte varie attività.

In particolare, vengono stimolate la memoria recente e quella dei ricordi passati, il senso di identità, l’attenzione, l’orientamento, la capacità di comunicare, il ragionamento, la logica e l’uso dei cinque sensi.

“Il comune denominatore di tutte queste attività è lo svolgerle con ironia, condividendo le difficoltà in modo empatico, al fine di terminare gli incontri con una mente un po’ più attiva e maggiormente incoraggiati ad affrontare i problemi derivanti dalle lacune cognitive – spiegano da Il Margine – gli esercizi variano di settimana in settimana, sono tarati sulle potenzialità del gruppo e sono ideati da psicologhe formate in area neuropsicologica”.

Ogni incontro si apre con un momento di accoglienza in cui si beve il caffè insieme, a cui segue un lavoro di orientamento temporale e spaziale, a cui si alternano attività per l’attenzione sostenuta e divisa, per la memoria a breve e lungo termine, per la produzione e comprensione linguistiche, per la capacità di calcolo e per il ragionamento.

Per i familiari è inoltre possibile effettuare un colloquio psicologico dove ricevere informazioni sull’invecchiamento mentale patologico e suggerimenti sulle possibili attività da proporre al domicilio.

Per accedere all’ambulatorio è necessario prendere appuntamento con la psicologa per un iniziale inquadramento e per concordare l’eventuale accesso.

Sede dell’ambulatorio è il centro diurno Oasi in via Cotta 20, Grugliasco. Per maggiori informazioni, chiamare il numero 011/7808317.

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *