PIANEZZA, POLEMICA IN CONSIGLIO SU VILLA CASALEGNO: “PIÙ TRASPARENZA”

di MARTINA CIANO

PIANEZZA – Si è riunito, lunedì 30 settembre, il consiglio comunale di Pianezza. Sono stati molti gli argomenti trattati, dall’approvazione del bilancio, al cambio di prezzo per l’utilizzo di Villa Casalegno, che passerà ad un costo complessivo di 400 euro, dando precedenza alle associazioni culturali.

Numerosi anche gli interventi della minoranza, i consiglieri chiedono più trasparenza: “La delibera su Villa Casalegno non è stata neanche trattata in commissione, mi chiedo il perché adesso di tutta questa fretta nel presentarla in consiglio comunale” dice il consigliere Marco Fassino.

La replica del sindaco Antonio Castello: “La delibera non è stata presentata perché è pervenuta nei giorni successivi, non abbiamo nessun interesse a non presentarvi una delibera di utilità sociale“.
Non soddisfatta, l’opposizione ha ribadito: “Anche se siamo la minoranza, abbiamo il diritto di essere informati. Chiediamo più precisione anche nell’illustrare le scelte, spesso i documenti non sono chiari e non vengono approfonditi“.

Non c’è niente di illegittimo, vi abbiamo presentato a volte argomenti anche superflui” ha concluso il presidente del consiglio comunale Enzo Romeo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *