VIDEO E FOTO / ALPIGNANO, RIAPERTA LA SCUOLA GRAMSCI: 1 MILIONE DI EURO PER LA RISTRUTTURAZIONE

di MARTINA CIANO

ALPIGNANO – È stata riaperta oggi, sabato 7 settembre, con la felicità di tutti i cittadini, la scuola primaria Gramsci di Alpignano. Il costo complessivo per la rimessa a norma della scuola è stato di 1 milione di euro, ottenuti tramite un mutuo di 59.500 euro per 20 anni.

Sono rientrati nel budget, oltre al confinamento dei pannelli in cemento-amianto, la realizzazione di:
– impianti elettrici e idraulici
– sostituzione dei serramenti e caldaia
– installazione di apparecchi illuminanti a LED
– antisismica e antincendio
– alcune opere di manutenzione(pavimenti, servizi
igienici e riscaldamento)
Nessun aiuto economico è arrivato dalla Regione Piemonte.

Il sindaco Andrea Oliva ha affermato: “Non sono ancora chiare ad oggi le motivazioni della chiusura immediata della struttura, voluta allora dal sindaco De Ronco. Molto chiari però restano i grandi disagi che questa decisione ha portato: sovrappopolazione delle scuole Turati e Matteotti, costrette a terminare molte attività e chiudere laboratori, compreso l’auditorium. Era stato disposto, inoltre, con un costo per il comune di 70000 euro l’anno, un pulmino gratuito. È da quel pulmino che ci siamo convinti di poter realizzare il progetto”.

E’ intervenuto anche l’assessore all’istruzione Maria Luigia D’Abbene: “Il compito della politica è di agire per il sapere dei cittadini. Dobbiamo favorire la crescita di persone che sappiano decidere consapevolmente, ma soprattutto che sappiano ragionare con spirito critico e autodeterminazione. Abbiate sete di conoscenza, perché solo con la conoscenza potrete esprimere in libertà il vostro pensiero”.

Alla cerimonia di riapertura erano presenti tanti genitori. Parecchie famiglie si sono battute, dal 2015 ad oggi, per la realizzazione di questo importante obiettivo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *