GATTI TORTURATI A RIVOLI: MICIO UCCISO CON UN BASTONE NELLA PANCIA

RIVOLI – La scorsa notte c’è stato un episodio inquietante nella zona industriale di Rivoli al numero civico 77 di via Alessandria. Una volontaria che aiuta i gatti randagi ha trovato un micio ucciso con un bastone trafitto nella pancia.

Deborah Tagliati segnala il fatto a CinturaOvest: “Ho un impiego nella zona industriale di Rivoli – spiega la donna – da anni, nel posto dove lavoro, mi permettono di avere una zona dove lascio cibo e cucce per i gatti. Fino a qualche anno fa, purtroppo, ci capitava in zona di vedere gatti investiti, ma da circa un anno spariscono nel nulla. Ho la certezza che ci sono “persone” che si divertono a torturare e uccidere i gatti e poi li fanno anche sparire. Sabato la mia amica, che porta in più punti della città il cibo per gatti nella zona industriale, ha trovato uno dei suoi gatti morti trafitto da un bastone. Aveva un buco in pancia, fatto con un oggetto appuntito che gli ha dato il colpo di grazia. Abbiamo segnalato il tutto alla vigilanza e ho fermato una volante della polizia per raccontare loro di una serie di accaduti. Gli agenti mi hanno detto che anche loro hanno ricevuto segnalazione di persone con comportamenti sospetti nella zona“.


One thought on “GATTI TORTURATI A RIVOLI: MICIO UCCISO CON UN BASTONE NELLA PANCIA

  1. eretico60

    vale come per i bocconi con i chiodi, ma con aggiunta di un bastone conficcato nel c..o

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *