RIVALTA, IL SINDACO RIDIPINGE LE STRISCE PEDONALI: “DOPO DUE MESI NON È CAMBIATO NULLA”

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI RIVALTA

RIVALTA – Sono passati più di settanta giorni dal 23 maggio e alla rotonda che divide Orbassano dal quartiere di Tetti Francesi nulla è cambiato. Nessuna nuova segnaletica, nessun intervento per ridurre la velocità dei veicoli in transito. Eppure proprio quella rotonda è stata teatro il 23 maggio di un incidente stradale che ha visto coinvolta una giovane ragazza rivaltese di 19 anni all’ottavo mese di gravidanza.

L’incrocio è pericoloso e a mantenerlo insicuro contribuisce anche l’inerzia di chi, gestendo la viabilità extraurbana, potrebbe e dovrebbe intervenire. Anche gli attraversamenti pedonali sono ancora poco visibili: esistono infatti le strisce sull’asfalto, ma sono ormai quasi del tutto consumate.

Il 23 giugno scorso il sindaco di Rivalta di Torino Nicola de Ruggiero e il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Tommasino, insieme ad assessori, consiglieri e cittadini, hanno voluto simbolicamente presidiare la rotonda, per chiedere più cura e attenzione alla sicurezza di ciclisti, pedoni e degli stessi automobilisti. Un appello che sembra essere caduto nel vuoto.

Per questo, martedì 6 agosto il primo cittadino di Rivalta insieme alla giunta e ad alcuni consiglieri comunali traccerà simbolicamente sull’asfalto della rotatoria nuove strisce pedonali, per richiamare l’attenzione e chiedere un intervento a chi in Città Metropolitana si occupa di infrastrutture e viabilità.

L’appuntamento è alle ore 10,30 a Tetti Francesi alla rotonda della SP6 all’altezza dell’incrocio con via I Maggio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *