A GRUGLIASCO TORNA IL PALIO DELLA GRU: TUTTO IL PROGRAMMA

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

GRUGLIASCO – Domenica 2 giugno ritorna a Grugliasco il Palio della Gru, giunto alla 36ª edizione. L’organizzazione è a cura dell’Associazione “Cojtà Gruliascheisa”, ideatrice e organizzatrice dell’evento dal 1984. Il momento clou del Palio è la corsa dei carri, durante la quale le sette borgate di Grugliasco si contendono l’ambito drappo e i prodotti dell’abbondanza contadina come formaggi, pane e vino.

Il Palio, per il valore storico culturale che rappresenta e per la precisione filologica e il rigore storico con cui, fin dalla prima edizione, vengono rappresentate le vicende, venne inserito a partire dal 2011 nel circuito delle rievocazioni storiche “Viaggio nel Tempo”, promosso dall’allora Provincia di Torino. Per questo motivo anche quest’anno la Città Metropolitana di Torino ha concesso il patrocinio ad un appuntamento che richiama pubblico proveniente da paesi e città vicine e che negli anni ha allargato i confini di interesse.

Sono tre le principali novità della trentaseiesima edizione: innanzitutto la possibilità di fare del bene acquistando i “Braccialetti del Palio” con i colori delle sette borgate grugliaschesi e della Cojtà: l’intero ricavato sarà destinato in beneficenza per progetti concreti del territorio a supporto di persone e famiglie in difficoltà.

La seconda novità è il Palio dei piccoli nel Parco Culturale Le Serre nel pomeriggio di sabato 1 giugno alle ore 17.30 grazie alla collaborazione con l’Associazione “GrugliaschiAmo”, che vedrà sette squadre di bambini in rappresentanza delle borgate sfidarsi in una breve corsa a staffetta portando un testimone raffigurante un simbolo di Grugliasco. Sempre sabato 1 giugno è inoltre in programma la Cena del Palio nelle piazze 66 Martiri e Matteotti, grazie alla collaborazione con GrugliascoGiovani.

Per saperne di più è possibile visitare il sito Internet della Cojtà Gruliascheisa (www.cojtagrugliasco.it), contattare il numero telefonico 011-7808242 oppure scrivere un e-mail a cojta@libero.it.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *