CONCERTO DI BENEFICENZA A GRUGLIASCO

dall’ASSOCIAZIONE ANFASS ONLUS TORINO

GRUGLIASCO – Tutto pronto per la tredicesima edizione di “Un Blues per Janis”, concerto di fundraising organizzato da Anffas Onlus Torino, con il patrocinio della Città di Grugliasco, che torna la sera di sabato 11 maggio a partire dalle ore 20.45 al Parco “Le Serre”.

Sul palco si alterneranno una trentina di artisti, alcuni tra i migliori dell’area torinese, con il minimo comun denominatore dell’anima rock e della solidarietà: tra di loro Luciano Daprile, Marco Roagna, Attilio Valle, Mattia Zanlorenzi, Furio Bosotti, Meo Torta, Luca e Yuri Di Giovanni, Lorenzo Coniglio e tanti altri ancora.

Come sempre l’ingresso sarà libero e il ricavato delle donazioni sarà impiegato per l’acquisto di barelle-doccia per persone con disabilità, ausilio indispensabile per le strutture socio-assistenziali che Anffas Onlus Torino gestisce.

Il concerto è organizzato in memoria di Janis Daprile, una ragazza di 33 anni solare, piena di vita e generosa, sempre pronta a sostenere gli altri. Amava la musica, come tutta la sua famiglia: sono proprio il padre, direttore artistico, e la madre corista a unire sul palco tanti musicisti che, attraverso la musica, trasformeranno la dolorosa perdita in un momento di condivisione, rendendo le persone partecipi dell’esistenza dell’altro.

Vista l’importanza dell’evento, che unisce la memoria con l’impegno sociale nei confronti delle persone con disabilità, sono invitati a partecipare tutti gli amici di Anffas, i Volontari e le persone che dell’impegno sociale fanno un valore irrinunciabile, i rappresentanti delle istituzioni e delle amministrazioni cittadine e non solo, e ovviamente gli appassionati di musica.

Quando rock e solidarietà si incontrano, nasce una serata straordinaria all’insegna della musica, della beneficenza e del divertimento: “Un Blues per Janis”. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero telefonico 011-3810723 oppure scrivere un e-mail all’indirizzo segreteria@anfass.torino.it.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *