STREET ART A COLLEGNO: I WRITER COLORERANNO I PALAZZI DELLA CITTÀ

dal COMUNE DI COLLEGNO

COLLEGNO – Curiosità, orgoglio e soddisfazione accompagnano la partenza dei lavori di realizzazione dei lavori vincitori del Bando Internazionale di Street Art che, lo scorso anno, ha premiato sei writers per le loro proposte che vestiranno alcuni palazzi e luoghi pubblici di Collegno.

La città, attraverso il talento e la genialità del tratto di questi giovani offre una specie di esposizione “en plein air” della loro arte; curiosità da parte dei cittadini, non solo i residenti dei palazzi interessati, che si sono fermati ad osservare come nasce un murales e a fare domande sui tempi di realizzazione, sull’artista e sull’oggetto rappresentato. I primi artisti ad iniziare i lavori sono i writers “Geometric Bang” di Lodi e Gregorio Pampinella detto “Greg Jager” di Roma.

Jager è un’artista visivo che focalizza la sua arte sull’astratto e il disegno archittetonico. Nato nel 1982 ha mosso i primi passi nella street art come writer e skater intorno al 1997. Dal 2004 ha iniziato a lavorare come graphic designer e dopo dieci anni ha deciso di dedicarsi completamente alla propria produzione artistica, creando un’estetica astratta personale. Le sue influenze sono la kinetic art e il design italiano e il suo obiettivo è quello di lavorare sulla relazione tra il graphic design e gli spazi urbani. Un’opera la sua che convertirà in arte il muro laterale di un palazzo al numero civico 73 di corso Francia: colori intensi e linee razionali, come sostiene l’artista romano: “offre l’effetto ottico migliore se osservata da lontano, perché è come il comporsi di un arcobaleno“.

Geometric Bang è nato a Lodi nel 1984, ha iniziato il suo percorso artistico nel 1998, grazie ad una scena molto fervida nei dintorni della sua città natale. Ha concentrato la sua attenzione sui volti, sulle mani e sugli animali prestando particolare attenzione allo studio e all’importanza del colore. Il suo lavoro è basato sul colore e sullo studio delle forme e delle texture, mescolato all’utilizzo di personaggi, animali, piante, oggetti . Dal 2006 ha partecipato a diverse mostre ed eventi in Cina, Francia, Germania, Italia, Russia, Spagna e Sudafrica. Sono proprio i suoi personaggi che si affacciano dal muro in lavorazione al numero civico 19 di corso Francia.

Oggi è un giorno importante per la nostra città che grazie alle opere che saranno realizzate dagli artisti vincitori del bando avrà un aspetto metropolitano ancor più moderno. Tutti i temi proposti sono suggestivi e offrono a ciascuno di noi la possibilità di osservare una testimonianza artistica di assoluto livello. L’arte di strada è ormai un’espressione culturale di altissimo livello ad altre espressioni culturali che già trovano spazio a Collegno da tempo – afferma il sindaco Francesco Casciano – Il paesaggio urbano è un bene di tutti. Con questo progetto lavoriamo per rendere sempre più piacevole vivere a Collegno. L’arte urbana è uno straordinario motore culturale che emoziona e ci educa alla bellezza. Ciò che arricchirà la città è qualcosa di emozionante ed immediato, perché è l’arte ad esserlo“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *