RIVALTA INVESTE 6 MILIONI DI EURO PER I NUOVI CANTIERI: ECCO LE OPERE PRINCIPALI

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI RIVALTA

RIVALTA – È stato approvato lunedì 18 febbraio dal Consiglio comunale di Rivalta il bilancio di previsione dell’anno 2019. A caratterizzare il bilancio della Città, che per la parte corrente pareggia a 17.067.844 euro, è la conferma di una crescente attenzione per il patrimonio pubblico del Comune, che si traduce nel consolidamento di maggiori stanziamenti per la manutenzione del verde (380.000 euro) e per gli interventi sulla viabilità e la manutenzione ordinaria degli edifici che arriva a 495.000 euro (69.000 euro in più rispetto al 2018). Principali voci di spesa, queste, che si affiancano alla conferma anche per l’anno 2019 dell’esenzione del pagamento IRPEF per le fasce di reddito fino a 12.000 euro.

Anche tariffe e prezzi per i servizi pubblici confermano i valori del 2018. Nel 2019 l’Amministrazione di Rivalta metterà a disposizione 6.000.000 euro per gli investimenti in opere già appaltate e per dare il via a cantieri che apriranno nel corso dei prossimi mesi. Tra gli altri, vanno segnalati la riqualificazione degli impianti sportivi di Pasta e di Tetti Francesi, di via Togliatti e Balegno, la realizzazione del nuovo padiglione loculi al cimitero, la riconversione dell’ex biblioteca in casa della salute, la trasformazione dell’ex alloggio del custode del Monastero in social housing, oltre alle asfaltature, alla realizzazione della rotonda a Prabernasca e la riqualificazione di via Umberto I.

“Ho provato a moltiplicare i nostri sei milioni di euro per le 3.000 “Rivalte” di cui è fatta l’Italia – afferma Sergio Muro, vicesindaco con delega al Bilancio – e la cifra che risulta dalla moltiplicazione è impressionante: 18 miliardi di euro. Se tutti i comuni investissero in opere pubbliche le stesse risorse di Rivalta si genererebbe un vero shock positivo sull’economia nazionale producendo tanto lavoro”.

Gli elementi di novità per il 2019 riguardano in particolare gli ambiti della sicurezza, della cultura e del sostegno scolastico. Alla voce “sicurezza” 40.000 euro verranno impiegati per l’acquisto di una autovettura che verrà concessa in comodato d’uso alla stazione Carabinieri di Orbassano, in modo da ovviare alla carenza di mezzi da destinare al controllo del territorio. Altri 40.000 euro saranno destinati al bando regionale per l’acquisto di una nuova autopompa per il Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Rivalta.

Quello della sicurezza è un settore nel quale siamo stati costretti a intervenire nostro malgrado – spiega ancora Muro – perché un Governo che ha fatto del controllo del territorio la propria bandiera non fa seguire alle parole i fatti e non stanzia le risorse necessarie per potenziare mezzi e dotazioni a disposizione delle stazioni dei carabinieri, da sempre riferimento per la difesa e la protezione di tutti i cittadini“.

Per quanto riguarda invece il sostegno scolastico, le attuali 100 ore di accompagnamento educativo alle bambine e ai bambini in difficoltà raddoppieranno a partire dal prossimo mese di settembre: anche l’investimento economico verrà perciò raddoppiato, passando dai 60.000 euro dell’anno scolastico 2016/2017 a 120.000 euro per l’anno scolastico 2019/2020.

Una scelta che sempre il vicesindaco spiega così: “Lo facciamo perché siamo coscienti di quanto sia importante per questi ragazzi riuscire nel proprio percorso di studi e perché, come ha detto il Presidente Sergio Mattarella, la povertà della conoscenza moltiplica i pericoli di marginalità da adulti e la scuola non può rinunciare a essere un motore di mobilità sociale“.

Ancora, per garantire i nuovi orari di apertura della biblioteca Silvio Grimaldi saranno destinati 22.000 euro a copertura dei servizi di guardiania. Non è invece una novità ma una conferma l’impegno di spesa anche per il 2019 per la nuova edizione del festival letterario Ristory, per la Notte Bianca di metà luglio, per l’ormai tradizionale Fiera di Primavera, per le mostre al Castello e per i cartelloni teatrali dell’Auditorium Franca Rame.

Il 2019 sarà poi l’anno della piena attività della Consulta Giovanile, che ha mosso i primi passi la scorsa estate. Alle sue attività è stato dedicato uno stanziamento di 10.000 euro. Il bilancio di previsione licenziato dal Consiglio comunale, nel corso dei prossimi mesi, potrà andare incontro a modifiche, anche significative, adeguandosi alle esigenze che di volta in volta si manifesteranno.

Le possibili variazioni saranno dettate dall’esigenza di migliorare i servizi e rispondere alle priorità, investendo su quelle opere e quegli interventi pubblici di cui la Città e i suoi residenti hanno necessità, provando a rispondere in maniera efficace e tempestiva alle urgenze del momento.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *