COLLEGNO, LE BOLLETTE DELLA TARI NON ARRIVANO AI CITTADINI: IL CASO IN CONSIGLIO COMUNALE

di DORA MERCURIO

COLLEGNO – Altri due temi sono stati portati alla luce, giovedì 27 settembre, durante il consiglio comunale. È stata discussa infatti l’interrogazione presentata dal consigliere Giovanni Lava del “Movimento Democratico” avente ad oggetto il mancato ricevimento da parte di alcuni cittadini del bollettino per il pagamento della TARI.

A tal proposito Lava ha chiesto se si è provveduto a risolvere la questione e se il problema ha comportato delle perdite per le casse del Comune. Alla domanda ha risposto il vicesindaco Antonio Garruto: “Il servizio è gestito da una società esterna e il Comune si è mobilitato subito per arginare il problema. Ancora non è possibile vedere se ci sono stati danni per le casse del Comune, questo lo si saprà una volta che si chiuderà la finestra per il pagamento della rata unica il 30 settembre. Decideremo a quel punto, anche se sarà necessario agire legalmente contro la società che si occupa della distribuzione”.

Lava inoltre chiede “se il Comune conosce i nominativi di coloro che non hanno ricevuto il bollettino”. “E’ difficile avere un elenco definitivo, ma invieremo una lettera di cortesia – aggiunge il segretario comunale – per avvertire di questo problema i cittadini che ancora non hanno pagato. Poi eventualmente coloro che continueranno a non pagare verranno segnalati in automatico il prossimo anno”.

L’altro tema collegato ai rifiuti riguarda invece il problema sicurezza all’interno dell’ecocentro cittadino, presentato dal consigliere Fabrizio Bardella del gruppo “Centrodestra Uniti per Collegno”: “L’ecocentro è spesso oggetto di furti di materiale e di danneggiamenti”.

Risponde l’assessore Enrico Manfredi: “L’area è molto vasta ed è difficile sorvegliarla interamente. Non sono poi previsti altri finanziamenti da investire per l’ecocentro, ma proveremo ad aumentarne la sorveglianza. Anche se purtroppo – continua Manfredi- i fondi per intervenire sono bloccati dal decreto “Mille proroghe” emanato da questo governo”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *